Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Gennaio 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Tonnarelli cacio e pepe: ricetta di un classico intramontabile della tradizione romana

di Redazione

Per un risultato migliore, una buona idea è quella di utilizzare, sui tonnarelli cacio e pepe, un mix tra pepe di Giamaica e il pepe Sarawak

Tonnarelli cacio e pepe
Tonnarelli cacio e pepe, pexels-daria-shevtsova

Sono tanti i grandi classici della tradizione culinaria romana che possono essere portati in tavola per deliziare i propri ospiti. Cosa fare quando non si ha molta confidenza con i piatti tipici della città? Innanzitutto non lasciarsi prendere dal panico. Sul web esistono tantissime risorse – p.e. il sito ricetta.it – che permettono di ricavare consigli utili.

Se, in ogni caso, sei alla ricerca di ispirazione per sorprendere chi ami con un piatto di quelli nati, cresciuti e diventati famosi all’ombra del Colosseo, ti stiamo per presentare la ricetta dei tonnarelli cacio e pepe.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ingredienti

Le dosi che ti stiamo per presentare vanno bene per 4 persone.

  • 400 grammi circa di tonnarelli
  • 250 grammi di pecorino romano grattugiato
  • Pepe nero macinato q.b.
  • Olio EVO q.b.
  • Sale q.b.

Svolgimento

La preparazione dei tonnarelli cacio e pepe inizia concentrandosi proprio sull’ingrediente principale, ossia la pasta. I tonnarelli devono essere cotti in un’abbondante quantità d’acqua, alla quale va aggiunto preventivamente un pizzico di sale (ma anche un filo d’olio).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nel momento in cui la pasta inizia a cuocere, si può cominciare a dedicarsi al pecorino, che deve essere grattugiato e riposto dentro una ciotola. Successivamente, bisogna aggiungere il pepe nero. Cosa bisogna fare adesso? Prendere una piccola quantità di acqua di cottura e aggiungerla al mix di pecorino e pepe. A questo punto, si procede ad amalgamare in modo da ottenere una sorta di crema.

Lo step successivo della ricetta prevede il fatto di scolare la pasta, versandoci sopra la crema sopra ricordata. I tonnarelli devono essere serviti caldi. Una cosa molto importante da ricordare quando si parla di questo grande classico della tradizione romana riguarda il fatto di non esagerare con la salatura dell’acqua.

Non dimentichiamo infatti che il pecorino romano, di base, è già molto salato. Inoltre, la crema va mescolata quando la pasta non è troppo calda. Essenziale, infatti, è che il formaggio non vada incontro a cottura.

I consigli degli esperti

Se si ha intenzione di cucinare nel migliore dei modi questo primo piatto tipico della tradizione romana, esistono alcuni consigli degli esperti che è bene mettere in primo piano. Innanzitutto, anche se spesso ci si lascia tentare dalle varianti, in questo caso è opportuno puntare sulla semplicità. Pecorino, pepe, olio e sale: questi sono gli ingredienti da mettere in campo. Non bisogna aggiungerne altri (anche se spesso si sente parlare di questa ricetta preparata con l’utilizzo di parmigiano e panna).

Leggendo la ricetta, è chiaro che una caratteristica molto importante dei tonnarelli cacio e pepe è la cremosità. Troppo spesso, come notato da diversi chef esperti di cucina romana, capita di assaggiare questo primo o in versione troppo asciutta o, ancora peggio, con uno sgradevole fondo acquoso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Attenzione: per rendere il risultato ancora più speciale, una buona idea può essere quella di utilizzare, al posto del pepe nero, un mix tra pepe di Giamaica e il pepe Sarawak. Il primo, noto anche come pimento, si contraddistingue per importanti virtù tonificanti. Da questa tipologia di pepe originaria del Messico meridionale e delle Grandi Antille, viene utilizzata anche per preparare un liquore speciale, il Pimento Dram.

Cosa dire, invece, in merito al pepe Sarawak? Coltivato nel nord della Malesia, è molto apprezzato in Giappone, nella versione nera si contraddistingue per un sapore intenso e balsamico. Per quel che concerne il pepe bianco, invece, si ha a che fare con un sapore decisamente più delicato, con note di cioccolato e di vino dolce.

Non c’è che dire: grazie a questo straordinario mix, i tonnarelli cacio e pepe non possono che risultare notevolmente più gustosi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento