Vuoi la tua pubblicità qui?
19 Gennaio 2021

Pubblicato il

Montalcino, la Sala dei Grappoli di Castello Banfi-Il Borgo riceve la stella Michelin

di Redazione

La Guida Michelin ha incoronato lo Chef Domenico Francone e il team della Sala dei Grappoli di Castello Banfi-Il Borgo con l’ambita Stella

Sala dei Grappoli, Stella Michelin
Sala dei Grappoli, Stella Michelin

L’elegante ristorante Sala dei Grappoli di Castello Banfi-Il Borgo riceve la stella Michelin, posizionandosi così come punto di riferimento per il fine dining d’eccellenza di Montalcino, patria di uno dei più blasonati vini al mondo.

L’autorevole Guida Michelin ha incoronato lo Chef Domenico Francone e il team del ristorante Sala dei Grappoli di Castello Banfi-Il Borgo con l’ambita Stella Michelin.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Un open space sulla brigata al lavoro in cucina

Situato all’ombra del castello medioevale di Poggio alle Mura, oggi conosciuto come Castello Banfi, la Sala dei Grappoli accoglie i propri ospiti in un ambiente elegante e raffinato. La cucina a vista, all’ingresso del ristorante, offre ai clienti la possibilità di osservare la brigata all’opera, prima di accomodarsi in una delle due sale, con pareti decorate da tralci di vite, a ricordarci il territorio in cui il ristorante si trova. Nel periodo estivo, il ristorante si arricchisce di una splendida terrazza affacciata sulle mura dello storico castello, dove lo sguardo si apre sulla meravigliosa Val d’Orcia, patrimonio mondiale Unesco.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo chef della stella Michelin

Lo Chef Domenico Francone, di origine pugliese, cresce in una famiglia con una forte tradizione culinaria e si avvicina giovanissimo al mondo della ristorazione, maturando esperienze in prestigiosi ristoranti italiani ed internazionali. Arriva in Toscana nel 2008 per fare esperienza presso lo stellato Il Ristorante di Banfi. Dopo la chiusura di questo, si trasferisce a Londra, dove matura la sua esperienza presso il ristorante stellato Apsleys di Heinz Beck. Un momento magico che fa nascere in lui il desiderio di continuare a viaggiare, ma allo stesso tempo sente fortissimo il desiderio di tornare a vivere in Toscana.

Ed è qui che Banfi gli offre una seconda opportunità. A Castello Banfi-Il Borgo, oltre a seguire La Taverna, supportato da una brigata di talento, sia in sala che in cucina, riapre l’ex ristorante stellato, la Sala dei Grappoli, dove l’autenticità e i sapori della cucina italiana e mediterranea, si uniscono in modo armonico esaltando i prodotti del territorio, in un abbinamento perfetto ed unico con i prestigiosi vini Banfi.

Castello Banfi-Il Borgo, dal 2019 è un Relais & Chateaux

Castello Banfi-Il Borgo, dal 2019, fa parte della prestigiosa associazione Relais & Chateaux, un insieme di ristoranti gourmet, boutique hotel, resort e ville.

“L’arrivo della prima Stella Michelin è una grande conquista per me e per tutta la brigata di sala e cucina, che premia il grande lavoro e la grande passione che ogni giorno portiamo avanti. Il nostro più grande desiderio è quello di raccontare ai nostri ospiti la varietà di gusti e colori della tradizione italiana, esaltandone allo stesso tempo le infinite potenzialità. Siamo infinitamente grati a tutti coloro che credono nel nostro impegno, stimolandoci a migliorarci ogni giorno”, ha commentato l’Executive Chef Domenico Francone.

Montalcino, Banfi e il Brunello

Dominata da una fortezza e un antico borgo medioevale, la tenuta Banfi sorge su un’area di 2.830 ettari a conduzione familiare a Castello di Poggio alle Mura sui colli della Val d’Orcia, nei pressi di Siena. Qui la famiglia Mariani, proprietaria dal 1978, si dedica con passione alla ricerca dell’eccellenza per la prestigiosa produzione del Brunello di Montalcino, rigorosamente ispirata a principi di sostenibilità. Un trasporto che li spinge ad offrire ai propri ospiti un’accoglienza elegante e calda come quella di una casa, e l’esplosione di sapori della migliore cucina toscana: “Con i suoi ristoranti, l’Enoteca e la Balsameria, il Borgo offre agli ospiti la possibilità di immergersi completamente nelle tradizioni enologiche e culinarie della Toscana”. – commenta Cristina Mariani-May, CEO & Owner.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Castello Banfi dopo il lockdown: Enoteca, Sala dei Grappoli e Taverna in gran salute

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento