Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Settembre 2022

Pubblicato il

Solidarietà al popolo ucraino

Ucraina, il supporto di Lapo Elkann: affittato boeing per portare 150 persone in Portogallo

di Lorenzo Villanetti
"Auguro a loro di ritrovare la serenità. Un grande grazie al Sindaco di Cascais per il supporto", commenta Elkann
Fondazione Laps - Lapo Elkann (Twitter)
Fondazione Laps - Lapo Elkann (Twitter)

Come ha rivelato lui stesso attraverso il proprio profilo Twitter, Lapo Elkann si è reso di nuovo protagonista nel supportare il popolo ucraino. Con il contributo delle donazioni ricevute dalla sua Fondazione Laps, infatti, ha portato 150 persone (in più 10 cani e 5 gatti) in Portogallo.

“Per il nostro matrimonio Joana e io abbiamo chiesto ai nostri ospiti di fare una donazione a #FondazioneLaps“, racconta Elkann sui social. “Con la somma raccolta abbiamo deciso di supportare il popolo ucraino con diverse azioni. Oggi abbiamo affittato un boeing per portare in Portogallo 150 ucraini, 10 cani e 5 gatti salvandoli così dalla guerra. Auguro a loro di ritrovare la serenità. Un grande grazie al Sindaco di Cascais per il supporto”.

Ucraina, il supporto concreto di Lapo Elkann

Lapo Elkann, nel recente passato, aveva già fatto sentire – per quanto possibile – la propria voce in capitolo. Alcune setimane fa, infatti, aveva sospeso la distribuzione di occhiali della Italia Independent in Russia. Nella nota, allora, si leggeva che la decisione era arrivata “su precisa indicazione del suo presidente Lapo Elkann, in segno di piena e totale solidarietà con il popolo ucraino“.

Aveva già sospeso la distribuzione di occhiali in Russia

“La decisione di sospendere qualsiasi relazione commerciale con la Russia deriva dal volere dare concretezza alla vicinanza, mia personale e di Italia Independent, al popolo ucraino. Inoltre, con Fondazione Laps, organizzazione non-profit che ho fondato e di cui sono presidente – aveva annunciato -, mi sono già attivato per fornire assistenza e supporto ai rifugiati costretti per via del conflitto ad abbandonare il proprio Paese. Spero dal profondo del cuore che possa presto ritornare la Pace”.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo