27 Febbraio 2021

Pubblicato il

Teatro delle Muse, “Stasera tocca a me” di Sandro Scapicchio FOTO

di Redazione

Durante l’esibizione Sandro ha proposto anche delle sue canzoni sempre dedicate alla città eterna Roma

Uno spettacolo sobrio ed elegante proposto dal cantautore Sandro Scapicchio, il quale ha interpretato molti classici romani omaggiando artisti sia del passato che di oggi, con un ricordo particolare al mitico Franco Califano. Accompagnato da una band di tre bravissimi maestri Stefano Indino alla fisarmonica, Luigi Di Maio al pianoforte e Massimo Aureli alla chitarra, è riuscito a catalizzare il folto pubblico presente per circa due ore, con brani coinvolgenti e storici della cultura romana. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Durante l’esibizione Sandro ha proposto anche delle sue canzoni sempre dedicate alla città eterna Roma. Un plauso va ad Andrea e Daniela per le luci e al fonico Fabio. In platea, fra il pubblico tanti amici: il comico Alessandro Di Carlo, l’ex portierone della Lazio Felice Pulici, il trombettista Claudio Zenobio che si è anche esibito con "Arrivederci Roma" insieme a Sandro e alla sua band, l’attrice Maria Cristina Fioretti che ha recitato un monologo tratto dal film il "Malato immaginario", l’attore Geppi Di Stasio, Rino Santoro e Wanda Pirol attualmente in scena al Delle Muse fino al 29 novembre con la commedia “La Gente non deve sapere”, il pianista Michele Ferrazzano, il chitarrista di De Gregori Rino Santoro, l’editore e giornalista Giò Di Giorgio, il Patron del Festival della Canzone Romana Lino Fabrizi, il musicista Andrea Pintucci, il pianista Paolo Cotronei e tantissimi altri. Una bellissima serata che assolutamente va riproposta per tutti gli amanti della canzone romana e non solo, un appello di Sandro che invita tutti il 30 novembre al Teatro Olimpico per il XXV° Festival della Canzone Romana organizzato anche quest'anno dal mitico Lino Fabrizi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

                                                                         

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento