Vuoi la tua pubblicità qui?
10 Agosto 2022

Pubblicato il

Scienza, ricerca: la genetica del pesce zebra per studiare le malattie dell’uomo

di Simone Fabi
Perfezionato un atlante genetico del pesce zebra che servirà per comprendere le caratteristiche delle malattie umane
L'immagine della struttura del DNA
La struttura del DNA

Ventisette laboratori, cinquanta ricercatori. Un lavoro frutto di una cooperazione, coordinato dagli esperti dell’Istituto di Scienze Mediche di Londra del Consiglio per la ricerca medica. Tutto, per realizzare il più completo atlante genetico di un pesce, che servirà per conoscere più approfonditamente le malattie umane. Oggetto degli studi il danio rerio, più comunemente noto come pesce zebra, secondo modello animale più utilizzato in attività di ricerca.

Il pesce zebra

Il pesce zebra

Si tratta di un pesce d’acqua dolce, con dimensioni che variano dai quattro ai sei cm, noto per numerosi studi di sviluppo e di funzione di geni, in ambito oncologico, tossicologico e in materia di medicina rigenerativa. Questo, per le conosciute capacità di rigenerare tutti i tessuti, compreso il sistema nervoso.

Motivi di interesse per la medicina

Gli embrioni del pesce zebra facilitano l’osservazione di numerosi aspetti biologici legati allo sviluppo e alla diversificazione cellulare. La struttura del suo organismo, perciò, è un modello di grande interesse per la medicina rigenerativa che lo utilizza come campione per conoscere e studiare diverse malattie umane. Durante la crescita, infatti, gli embrioni del pesce zebra sono trasparenti e manifestano proprietà rigenerative insolite. Ma non è tutto. Già qualche anno fa, ricercatori della Scuola di medicina dell’Università di Stanford erano riusciti a dimostrare che, mentre l’animale dorme, si verificano all’interno del suo corpo processi analoghi a quelli della nostra fase Rem.

Una svolta per le scienze della vita

Sono 140.000 le regioni di Dna catalogate grazie a 1.802 campioni, fondamentali assicurano gli esperti, per monitorare diverse forme di tumore, disturbi cardiaci o malattie neurodegenerative proprie dell’uomo. Ferenc Mueller, esperto dell’Università britannica di Birmingham, è convinto che in un futuro prossimo “la catalogazione delle informazioni genetiche per il pesce zebra è una svolta significativa che potrebbe essere alla base di alcuni degli sviluppi più interessanti della medicina e delle scienze della vita”.
Lo studio riunisce tutti i dati in un unico insieme, consentendo così ai ricercatori di tutto il mondo di affrontare questioni che non potrebbero essere affrontate da singoli studi.





 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo