Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Settembre 2020

Pubblicato il

Roma, in arrivo task force di 250 uomini per combattere lo spaccio

di Eleonora Cantini

A seguito del Comitato per l'ordine e la sicurezza presieduto dal Ministro dell'Interno, per la Capitale è in arrivo una task force per combattere il traffico di stupefacenti. Zone dello spaccio monitorate per dare più sicurezza ai cittadini

Ieri, 15 Novembre, si è tenuto a Roma il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, presieduto dal Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Il Comitato è stato convocato dopo i molti fatti di cronaca e la recente escalation di violenza che ha colpito la Capitale, ad esempio i molti roghi avvenuti nel quartiere di Centocelle, la situazione dello spaccio e l’omicidio di Luca Sacchi.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Al Comitato hanno partecipato molte personalità fra cui: il Prefetto di Roma Gerarda Pantalone, il capo della Polizia Franco Gabrielli, il questore di Roma Carmine Esposito, il vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori, la Sindaca di Roma Virginia Raggi, il Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri Francesco Gargaro, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Paolo Compagnone e il comandante generale della Polizia locale di Roma Antonio di Maggio.

Le dichiarazioni del Ministro dell’Interno Lamorgese

Luciana Lamorgese, attuale Ministro dell’Interno, ha dichiarato che ha ritenuto necessario convocare questo comitato “visti anche gli ultimi episodi, per fare un punto della situazione per una città così complessa. C’è una difficoltà nel gestire una città molto ampia come territorio. Gli ultimi episodi hanno segnalato un preoccupante aumento dello spaccio di stupefacenti in alcuni municipi, si assiste a un incremento considerevole”.

Il Ministro ha poi aggiunto che, anche se i dati in ambito di criminalità sono in calo, fra i cittadini è comunque diffusa una percezione di insicurezza: “il cittadino deve sentirsi sicuro e non dobbiamo garantire questa sicurezza”.  

Il grande focus di questo Comitato è stata però la droga e lo spaccio di sostanze stupefacenti: ad esempio, secondo gli ultimi dati, nel quartiere romano di Tor Bella Monaca c’è un incremento dello spaccio pari al 73%.

Le piazze dello spaccio

A seguito di quanto affrontato nel Comitato, la Prefettura ha individuato 20 aree interessate dallo spaccio e 8 zone centrali della movida romana caratterizzate dagli stessi fenomeni.

Il Ministro Lamorgese ha quindi attivato delle task force formate da Polizia, Carabinieri e Polizia Locala per controllare in maniera capillare queste zone: le forze di polizia impiegate in questa operazione saranno 250.

La task force entrerà in azione già da lunedì 18 Novembre, partendo proprio dalle zone ad est della Capitale.

Verrà inoltre aperto un nuovo presidio in zona Prenestina per dare un maggiore senso di sicurezza ai cittadini. Il Ministro ha inoltre annunciato che, entro il 2020, l’organico delle forze dell’ordine verrà aumentato di 550 uomini.

Le parole della Sindaca Raggi

Alla fine del Comitato tenutosi a Roma, la Sindaca Virginia Raggi ha affidato a un post su Facebook le sue riflessioni. 

“Le istituzioni sono unite per garantire la sicurezza a Roma. Per contrastare i fenomeni di traffico e spaccio di stupefacenti. E per costruire insieme ai cittadini nuovi presidi socioculturali che rappresentano la prima risposta alla criminalità”.

La Sindaca annuncia inoltre che a Roma è prevista la nascita di un Osservatorio permanente per la Legalità dove raccogliere ed ascoltare tutte le necessità delle associazioni e dei cittadini. Lo scopo è “dare risposte concrete e mirate alle persone oneste che vivono dei quartieri romani”.

 

Leggi anche:

Roma, Metro A: chiuse stazioni Numidio Quadrato, Lucio Sesto e Manzoni

Diluvio si abbatte su Roma. La Capitale si arrende, strade allagate a S. Basilio

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento