Vuoi la tua pubblicità qui?
01 Ottobre 2022

Pubblicato il

Pechino 2022 recap, day 1: subito grande Italia

di Enrico Salvi
Nella giornata inaugurale dei Giochi Olimpici invernali due medaglie conquistate, entrambe provenienti dal ghiaccio con Lollobrigida e staffetta mista dello short track
Gli azzurri della staffetta mista short track con il tricolore in mano dopo la gara
Gli azzurri della staffetta mista short track con il tricolore in mano dopo aver conquistato l’argento olimpico

Grande inizio per l’Italia ai Giochi Olimpici invernali di Pechino 2022. Per la prima volta nella storia, la spedizione azzurra ha archiviato due podi nel primo giorno di gare. Due medaglie arrivate dal ghiaccio, non scontate alla vigilia e, come vedremo, storiche nel loro piccolo.

Francesca Lollobrigida, la prima volta dello speed skating al femminile

Così come a Tokyo 2020, dove l’Italia al femminile ha conquistato medaglie laddove non vi era mai riuscita, anche a livello invernale le azzurre hanno abbattuto un altro muro in rosa, ossia quello dello speed skating, il pattinaggio velocità. Merito di Francesca Lollobrigida, la nativa di Frascati classe 1991, che ha coronato la crescita esponenziale in questa Olimpiade – intesa come quadriennio tra un’edizione dei Giochi e l’altra – con un argento. È sintomatico che l’alloro sia arrivato non nella sua specialità preferita (la mass start) ma nei 3000m, dove però era accreditata di una vittoria in Coppa del Mondo quest’anno e del secondo tempo stagionale.

Partita nell’ultima batteria con la donna da battere, l’olandese Schouten, Francesca ha impostato la sua gara preferita: quella con la partenza a bomba stringendo i denti nel finale. Davanti fin dal primo metro ma con Schouten sempre incollata, Francesca è stata in testa a tutte fino a due giri dalla fine, quando l’oranje ha inserito le marce alte per involarsi verso l’oro con record olimpico. Nell’ultimo giro la pronipote d’arte ha faticato visibilmente ma nonostante questo è argento, battendo di 58 centesimi la canadese Weidemann, bronzo. La gioia di un’atleta al massimo della maturità agonistica che, con la mente più libera potrà affrontare le prossime gare con serenità e la consapevolezza che la medaglia olimpica dei 3000m potrebbe non essere la sola.

Argento anche per la staffetta mista short track: il record di Arianna Fontana

Anche la seconda medaglia odierna è storica in casa Italia per diversi motivi. Innanzitutto perché era la prima volta della staffetta mista dello short track ai Giochi. Un percorso difficile per gli azzurri, capitanati dai veterani Arianna Fontana e Yuri Confortola, con il quarto di finale proibitivo insieme a Cina e Corea. Ma in tutte le fasi la lucidità nel corpo a corpo e durante i cambi ha consentito al sestetto composto anche da Pietro Sighel, Martina Valcepina, Andrea Cassinelli e Arianna Valcepina, di essere sempre fuori dai guai e di archiviare un argento che negli ultimi metri sembrava diventare un insperato oro.

Dopo avere evitato il contatto con Ungheria e Canada, andate a terra, Sighel nell’ultimo giro recupera tanti metri al cinese che al fotofinish contiene la rimonta italiana per soli 16 millesimi. Più che un oro perso è un argento vinto, impreziosito dal record storico di Arianna Fontana. Per la portabandiera di PyeongChang 2018 è la medaglia olimpica numero 9, come lei nessuno mai nella disciplina. Per la lombarda è inoltre la quinta edizione consecutiva a medaglia, in una classifica in cui davanti a lei c’è solo la leggenda dello slittino Armin Zöggeler.

Continua a stupire il curling misto

Le buone notizie però non finiscono qui. Se la staffetta mista del biathlon (oggi nona) manca l’appuntamento con la medaglia dopo due bronzi di fila, per il curling misto è un momento magico ed ora la zona medaglie è vicinissima. Il duo formato da Stefania Constantini e Amos Mosaner dopo sei partite è ancora imbattuto. Con le vittorie odierne su Australia (7-3) e Gran Bretagna (7-5) è in testa alla classifica del girone unico del misto e matematicamente qualificato alla semifinale. Qualificazioni alle semifinali anche nello short track per Arianna Fontana, Martina e Arianna Valcepina nei 500m femminili e di Pietro Sighel nei 1000m maschili.

Pechino 2022 Recap day 1: il medagliere aggiornato

RankNazioneOriArgentiBronziTotale
1)Norvegia2002
2)Slovenia1012
3)Cina1001
4)Paesi Bassi1001
5)Svezia1001
6)ITALIA0202
7)Canada0112
8)ROC*0112
9)Francia0101
10)Germania0101

ROC= Russian Olympic Committee

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo