29 Luglio 2021

Pubblicato il

Mondo di mezzo, Alemanno assolto. Michetti: “Tutti i candidati dovrebbero essere soddisfatti”

di Redazione

"Resta l'amarezza per il buon nome della Capitale infangato" ha commentato Michetti

L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è stato assolto dall’accusa di corruzione dalla Cassazione nell’ambito di uno dei filoni dell’inchiesta Mondo di mezzo. Deciso un nuovo processo d’appello invece per l’accusa di traffico influenze illecite. “E’ finito un incubo durato 7 anni, prima ero mafioso poi corrotto, solo fango”, ha detto Alemanno.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Alemanno assolto, soddisfazione e amarezza nel Centrodestra

 “Siamo felici dell’assoluzione di Gianni Alemanno, a cui va il nostro abbraccio. Eravamo convinti della sua estraneità e abbiamo sempre avuto fiducia in lui”. Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

“Hanno atteso la Cassazione per difendere le ragioni di Gianni Alemanno. Ricorderà anche lui una serata in cui in televisione, a La7, mentre infuriava l’offensiva sulla presunta ‘mafia capitale’, difesi l’operato dell’ex Sindaco di Roma. Ora questa sentenza ristabilisce una verità, ma chi risarcirà del danno subito Alemanno e la stessa Capitale d’Italia? Qualche accusatore dormirà sereno questa notte? Le accuse della procura sono state smantellate quasi tutte nel corso degli anni. Credo che adesso debba partire un’operazione di verità. Anche alla luce di quello che ha raccontato Palamara, che offe lo spunto per presentare puntuali denunce”. Lo dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri


“L’assoluzione dell’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno dall’accusa di corruzione è una bellissima notizia per la città e per i romani”. Lo dichiara in una nota il candidato a sindaco del centrodestra Enrico Michetti. “Resta l’amarezza – aggiunge – per quello che è successo in questi anni: il buon nome e l’immagine della Capitale sono stati infangati in ogni modo e Roma è stata dipinta come l’epicentro di ogni illegalità. Non è così e la decisione di oggi della Corte di Cassazione non può che renderci felici. E sarebbe bello che anche gli altri candidati esprimessero insieme a noi soddisfazione per quest’assoluzione, non tanto per la persona ma per l’istituzione del Sindaco della Capitale“, conclude Michetti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento