06 Maggio 2021

Pubblicato il

Milano, l’ex deputata di Forza Italia, Lara Comi, in manette per tangenti

di Redazione

Proseguono gli arresti per l'inchiesta "Mensa dei poveri", anche l'imprenditore Paolo Orrigoni finisce ai domiciliari

Milano si sveglia sotto un vento di arresti: l'inchiesta "Mensa dei poveri" prosegue e oggi porta all'arresto l'ex parlamentare di Forza Italia Lara Comi, e con lei l'imprenditore Paolo Orrigoni, entrambi arrestati ai domiciliari. Orrigoni imprenditore catena di supermercati Tigros, ed ex candidato sindaco di Varese con la Lega.

È invece finito in carcere Giuseppe Zingale ex direttore generale dell'agenzia Afol (Agenzia per la Formazione orientamento e il lavoro). Le manette sono scattate nella prima mattina di oggi 14 novembre da parte della Guardia di Finanza.

I pm dell'indagine sono Silvia Bonardi, Luigi Furno e Adriano Scudieri.

I capi di imputazione che li riguardano sono cinque per quanto riguarda la corruzione, tre truffe ai danni del Parlamento Europeo, e uno riguarda la retrocessione di contanti. I capi di imputazione dell'accusa sono scesi quindi da sette a cinque, ma hanno portato comunque al fermo per gli indagati.

Leggi anche: 

Bene: altri 6 anni a Roberto Spada. Ma il vero nodo sono quelli ancora liberi

Governo, Conte a Venezia, l’ex Ilva e la cupio dissolvi istituzionale del M5S

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento