Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Gennaio 2023

Pubblicato il

Intelligenza artificiale, Chat GPT il software che scrive come un uomo

di Simone Fabi
Sta spopolando il software che risponde a tutte le domande e tiene argomentazioni in modo autonomo. Ecco come funziona
Chat GPT
Chat GPT

Potrebbe tranquillamente definirsi l’ultima frontiera dell’intelligenza artificiale. Possiede capacità ultra sviluppate in grado, secondo qualcuno, di minare Google e gli altri motori di ricerca. Un artifizio che potrebbe cambiare le sorti di almeno buona parte dell’internet. Stiamo parlando di Chat GPT, il chat bot popolare, molto discusso negli ultimissimi giorni.  

Chat GPT

Cos’è e come funziona

E’ un vero e proprio sistema chatbot gratuito, cioè una chat di intelligenza artificiale progettata e brevettata per simulare conversazioni tra esseri umani, in modalità scritta o tramite comandi vocali.

Il primo prototipo è stato lanciato nello scorso mese di novembre, ma nel giro di pochissimo ha rapidamente raccolto consensi per la capacità dettagliata di fornire risposte in diversi campi.  

Chat GPT è stata messa a punto dalla società di ricerca OpenAI, fondata a San Francisco nel 2015 da Sam Altman, Elon Musk, Greg Brockman, Ilya Sutskever e Wojciech Zaremba.

Acronimo di Chat Generative Pre-trained Transformer, Chat GPT è capace di fornire un livello di conversazione molto simile al livello di quello di un umano. E’ come avere a che fare con un finissimo intellettuale, tuttologo e onniscente. Peculiarità che non piacciono proprio a tutti, tanto è vero che nelle università di diversi paesi, fra cui Stati Uniti e Australia, ne hanno già vietato l’utilizzo.

Come è stato realizzato

ChatGPT si configura dunque come un modello di linguaggio di grandi dimensioni sviluppato da OpenAI. E’ stato allenato utilizzando una profonda quantità di testo presente in internet. Questo ha consentito di generare testi in modo autonomo.

Gli esperti parlano di un’architettura di tipo Transformer, una delle più avanzate tecnologie di elaborazione del linguaggio naturale attualmente in circolazione. La sua capacità di generare testo viene in larga scala utilizzata in diverse applicazioni, tra cui la generazione di articoli, la risposta alle domande e la creazione di conversazioni.

Conversazioni in modo naturale

Una delle caratteristiche più interessanti di ChatGPT è la sua capacità di continuare una conversazione in modo naturale, anche quando il contesto cambia. Ad esempio, se gli si chiede di continuare una frase, il modello è in grado di farlo in modo pertinente e verosimile. Questo rende ChatGPT particolarmente utile per le applicazioni di chatbot, dove è importante che la conversazione sia fluida e naturale.

Un particolare esempio di machine learning, che padroneggia un particolare apprendimento automatico. L’abilità è frutto del lavoro di diversi istruttori umani che hanno contribuito allo sviluppo del cosiddetto “apprendimento supervisionato” e “apprendimento per rinforzo”.

La particolare abilità

Forte di 175 miliardi di parametri, ChatGBT è altresì dotata di apprendimento automatico. Attraverso un utilizzo frequente, attraverso un aggiornamento dei diversi argomenti trattati, in virtù di un più partecipato utilizzo, è in grado di perfezionare la precisione delle risposte. Anche in relazione a quelle precedentemente non conosciute in modo appropriato. Questo perché la sua intelligenza è in grado di immagazzinare anche le nuove informazioni acquisite e rielaborarle dalla volta successiva in modo autonomo.

Un problema per Google?

Il software funziona analizzando input degli utenti e identifica parole e frasi chiave. E’ in grado di utilizzare un algoritmo di apprendimento molto efficace che intercetta la risposta più probabile in relazione alle conversazioni precedenti dell’utente. Di conseguenza garantisce, qualora lo si desiderasse, una risposta in pochissime righe. Saltando paragrafi mirati a indicizzazione, propri di Google. Senza dimenticare che il motore di ricerca inserisce banner dei cookie, richieste di iscrizione alle newsletter, banner pubblicitari.

Può essere la svolta per le nostre ricerche? Staremo dunque a vedere se e quanto potrà evolversi nell’immediato futuro. Per utilizzare Chat GPT, è sufficiente accedere attraverso il sito di openai.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo