21 Aprile 2021

Pubblicato il

"Immenso Vuoto"

Addio Gigi Proietti, Donatella Pandimiglio: amicizia, teatro e stima dal 1988

di Redazione

L'attrice e cantante Donatella Pandimiglio racconta il giorno in cui ha incontrato Gigi Proietti: "Buon viaggio amico ed esempio"

Gigi Proietti Pandimiglio
Gigi Proietti

Gigi Proietti è deceduto all’alba, era ricoverato per problemi cardiaci nella clinica Villa Margherita di Roma. Oggi, 2 novembre, proprio nel giorno del suo 80esimo compleanno, si alza un coro di voci addolorate per la perdita del maestro Proietti, e al contempo risate e ammirazione per i suoi sketch, film, personaggi, trovate. La sua umanità, umiltà e saggezza resteranno indimenticabili.

Il saluto pieno di dolore e di stima della cantante e attrice Donatella Pandimiglio, definita la “Julie Andrews italiana”.

Le parole di Donatella Pandimiglio per la scomparsa di Gigi Proietti

Il mio saluto al grande Gigi. Ieri pomeriggio stavo pregustando e pensando a come farti gli auguri per questo compleanno speciale; ma tu come sempre ci hai spiazzati tutti così… Unico anche nel giorno dell’addio. Era dicembre del 1988 quando con una esclamazione di apprezzamento che riecheggiò nel Teatro Sistina commentasti il mio provino che ci vide insieme in scena ne “I 7 Re di Roma”.

Da quel momento hai cambiato il tracciato della mia vita artistica nel produrre e dirigere il mio primo recital Melodica e nel suggerirmi la strada dell’insegnamento passeggiando nel 1990 per via Caracciolo a Napoli… Nella stagione successiva sarei stata nella rosa dei docenti del tuo Laboratorio. Buon viaggio grande maestro amico ed esempio”.

Un dolore profondo… Grande immenso vuoto ora che non ci sei più…. Mi hai insegnato direttamente e indirettamente… Pubblicato da Donatella Pandimiglio su Domenica 1 novembre 2020

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento