23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Tassisti protestano a Roma: No emendamento mille proroghe al Senato

di Redazione
Il provvedimento "spiana la strada alle multinazionali come Uber". Corso Vittorio Emanuele chiuso al traffico e linee autobus deviate

La protesta dei tassisti contro 'l'emendamento Uber' in votazione al Senato, agitazione che sta privando del servizio taxi gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, è giunta anche sotto palazzo Madama. Circa 500 tassisti, infatti, si sono radunati in piazza delle 5 lune in attesa del voto del provvedimento in Aula. I tassisti, "in agitazione in tutta Italia", dicono dalla piazza, si scagliano contro il maxi emendamento del decreto Mille Proroghe, sul quale il governo ha posto la questione di fiducia.

Il provvedimento è l'accusa dei conducenti di taxi, "spiana la strada alle multinazionali come Uber" perche' l'emendamento Lanzillotta rinvia al 31 dicembre il termine entro il quale il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti deve emanare le norme volte ad impedire l'esercizio abusivo del servizio di taxi e di noleggio con conducente. Intanto, a causa dell'assembramento, corso Vittorio Emanuele è chiuso al traffico e le linee di autobus sono deviate.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo