Roma, sgombero al campo nomadi di Quintiliani

1

Al via le operazioni di sgombero del campo nomadi abusivo, in zona Quintiliani, a ridosso della stazione della metro B. Il personale della Polizia locale del IV gruppo Tiburtino e del gruppo di Sicurezza pubblica ed emergenziale (Spe), sta procedendo con la rimozione di 30 baracche, appartenenti a 15 nuclei familiari, per un totale di circa 80 persone, delle quali una trentina minori, tutte di etnia rom.

Le operazioni, che sono partite questa mattina, andranno avanti fino a domani. Sul posto anche gli uomini della sala operativa sociale, per l’assistenza e la successiva sistemazione delle famiglie sgomberate. Domani, arriverà anche l’AMA per bonificare l’area. 

Lo sgombero del campo, precedentemente, era stato bloccato con una nota del 1 settembre a firma dell’assessore alle Politiche Sociali di Roma Capitale Rita Cutini, come denunciava il consigliere regionale Fabrizio Santori (qui per approfondimenti).