13 Aprile 2021

Pubblicato il

Roma, Prevenzione antiterrorismo Forze dell’ordine ai massimi livelli

di Redazione

In un'esercitazione congiunta della Polizia di Stato con i Carabinieri, sono stati testai i dispositivi di prevenzione e le capacità di reazione dei reparti antiterrorismo

Nella settimana che porta al Natale, arriva al suo massimo dispiegamento, il piano di prevenzione antiterrorismo, messo a punto dal Questore di Roma Guido Marino anche sulla base delle indicazioni del Dipartimento della P.S. e del Prefetto Basilone.

Tutti i dispositivi di prevenzione, sono quotidianamente monitorati e testati nella loro efficienza, dai vertici di ciascuna Forza di Polizia e dell’Esercito.

Testate, anche le capacità di reazione dei reparti territoriali antiterrorismo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, cosiddetti UOPI e API, in un’esercitazione congiunta presso un cinema della capitale, servita a verificare i tempi di reazione in caso di attacco terroristico.

Ogni singolo operatore, viene sollecitato all’inizio di ogni turno, alla massima attenzione proprio per ridurre al minimo i tempi di reazione nella malaugurata ipotesi in cui l’attività di prevenzione non dovesse risultare efficace.

Il debriefing su questa esercitazione, si è concluso con l’auspicio del Questore Marino che tutti i cittadini possano affiancare le Forze dell’Ordine in questa attività di osservazione strumentale alla sicurezza di tutti.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento