Roma, lite sulla Cassia bis: finiscono tutti in manette

3

Finiscono tutti in manette i soggetti coinvolti nella lite per motivi di viabilità avvenuta sulla Cassia Bis, degenerata a colpi di pistola. La polizia ha arrestato i tre pachistani (e non bengalesi, come riferito inizialmente) e la guardia giurata, che aveva esploso dei colpi di pistola dopo l'aggressione.

Per i quattro è scattato l'arresto per di rissa aggravata e lesioni gravi, mentre uno dei tre stranieri che all'arrivo dei poliziotti è stato trovato con la pistola della guardia giurata in mano dovrà anche rispondere di minacce gravi. Nella colluttazione, a riportare le peggiori conseguenze è stato uno dei tre pachistani, ricoverato in prognosi riservata. L'altro ferito è stato sottoposto a intervento chirurgico e giudicato guaribile in 70 giorni.