Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Ottobre 2020

Pubblicato il

Roma, filobus 90 si spezza e la lamiera si accartoccia: paura fra i passeggeri

di Eleonora Cantini

La parte centrale del mezzo che collega le due sezioni si è accartocciata come una fisarmonica: tragedia sfiorata

Brutto incidente ieri sera intorno alle 20 per molti pendolari di Roma Nord: un filobus Atac, numero 90, ha subito un forte danno con i passeggeri a bordo.

L’incidente è avvenuto mentre il filobus transitava in direzione Monte Sacro, precisamente all’altezza di Batteria Nomentana.

I pendolaRi hanno sentito un forte rumore di lamiere accartocciate, seguite da un lungo stridio. L’autista ha subito fermato in mezzo e ha chiamato i soccorsi.

La parte centrale del mezzo si è accartocciata e piegata come una fisarmonica: la piattaforma girevole posta al centro del mezzo per collegare le due sezioni, è collassata su se stessa e si è spezzata.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tragedi sfiorata: per fortuna il mezzo era quasi vuoto, quindi i passeggeri sono scesi illesi.

Atac ha annunciato che aprirà un’indagine interna per capire come una parte del mezzo possa esserci sganciata fino a cadere a terra: nessuna causa del guasto è stata esclusa.

Saranno sottoposti ad indagine anche tutti gli altri filobus in circolazione sulle strade romane.

L’Associazione Trasportiamo ha commentato così la vicenda: “Rimaniamo scioccati dall'immagine che ci giunge da Batteria Nomentana, una vettura filobus in servizio sulla linea 90 letteralmente segata a metà, a causa del collasso della giostra centrale. Nessun ferito, fortunatamente, ma solo tanta paura. Con questo grave episodio, si spera il primo e l'ultimo, si inaugura un nuovo filone: dopo i Flambus (cioè gli autobus che vanno a fuoco) i Filocrash”.

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Leggi anche:

Roma, identificato e denunciato molestatore romano di 51 anni

Roma, picchia il padre che non vuole la sua fidanzata in casa: 21enne arrestato

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento