16 Giugno 2021

Pubblicato il

La buona notizia di oggi

Roma, Bambino Gesù: riuscito trapianto di midollo su bimbo con Covid-19

di Redazione

Il trapianto di cellule staminali è perfettamente riuscito su un bimbo affetto da Covid-19, un successo per l'ospedale Bambino Gesù

Trapianto bimbo, ospedale Bambino Gesù
Trapianto bimbo, ospedale Bambino Gesù

Trapianto su bimbo affetto da Covid-19. Il 29 maggio, nella sede del Bambino Gesù del Gianicolo, al bambino vengono infuse le cellule staminali del papà, manipolate per eliminare i linfociti T alfa/beta+. Questi ultimi sono infatti pericolosi per l’organismo del ricevente.

Si tratta della tecnica messa a punto dall’equipe del professor Franco Locatelli, direttore del Dipartimento di Onco-ematologia e Terapia Cellulare e Genica e sviluppata nell’Ospedale Pediatrico della Santa Sede.

Il quale conta la più ampia casistica al mondo (circa 700 i trapianti da genitore effettuati sino ad oggi) su bambini affetti da leucemie e tumori del sangue.

Il piccolo ora è in ottime condizioni generali, non ha avuto complicanze post-trapianto. Le cellule del papà si stanno moltiplicando e si avvia verso la guarigione completa. Con la manipolazione cellulare la percentuale di guarigione con il trapianto di midollo da uno dei 2 genitori è sovrapponibile a quella ottenuta utilizzando un donatore perfettamente idoneo.

Trapianto bimbo riuscito nonostante la pandemia

“Questo caso è la dimostrazione di come la collaborazione tra centri di eccellenza improntata al rispetto delle corrette procedure cliniche e scientifiche, consenta di ottenere le risposte più efficaci per i pazienti. Anche in tempi di pandemia.

Voglio ringraziare i colleghi dell’ospedale Spallanzani, Giuseppe Ippolito, e i colleghi dell’ospedale San Camillo, con cui abbiamo il piacere di condividere questo risultato positivo”. Ha commentato così Franco Locatelli.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento