Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Settembre 2020

Pubblicato il

Reggio Emilia, tabaccaio truffava clienti vendendo solo gratta e vinci perdenti

di Redazione

La truffa è stata scoperta dai carabinieri a Brescello, i clienti raggirati dal negoziante utilizzando il dispositivo elettronico

Se magari ci capita di giocare un gratta e vinci speriamo in un'intuizione fortunata o in un numero ricorrente, ci affidiamo così alla sorte e all'ignoto. Peccato che stavolta il fato ignoto sia stato deciso da un tabaccaio emiliano , che aveva trovato il modo di vendere solo biglietti perdenti ai suoi clienti. 

Il fatto è successo a Brescello, in provincia di Reggio Emilia. La truffa consisteva nell'utilizzo della strumentazione elettronica per la verifica dei biglietti vincenti; il negoziante teneva per sé i biglietti vincenti e vendeva tutti quelli perdenti. Una strategia tutto sommato semplice, ma non immediata da rivelare. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

I codici a barre quasi invisibilmente grattati hanno insospettito dei clienti e i carabinieri hanno scoperto la frode. Le indagini hanno coinvolto il Monopolio di Stato provvedendo al sequestro di 52 gratta e vinci con codice già parzialmente raschiato.

Ricordiamo che le possibilità di accaparrarsi un montepremi da sogno sono molto basse e che il gioco d'azzardo ha conseguenze gravi e drammatiche su chi gioca ossessivamente. Molti giochi sono costruiti proprio sul meccanismo della perdita recidiva da parte del giocatore. 

A volte comunque, non è sfortuna ma cattiva condotta umana. 

Leggi anche: 

Caso Cucchi, Ilaria: Che c'entra droga? Salvini potrebbe rispondere in tribunale

Airbag per motociclisti, proposta legge da madre centaura morta a Roma per buche

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento