19 Giugno 2021

Pubblicato il

Palpeggiata in metro da prete 70enne

di Redazione

L'episodio sarebbe avvenuto su un convoglio della metropolitana, nell'indifferenza generale

Era palesemente seguita a distanza da un uomo sulla settantina, quando è scesa alla fermata Termini della Metro A e ha chiesto aiuto ai poliziotti (l’equipaggio di una volante del commissariato Villa Glori): una donna di circa 40 anni, in preda al panico, nella mattinata di ieri ha spiegato agli agenti di essere stata violentata.

Additato dalla donna come l’autore materiale della violenza, l’uomo che la seguiva ha provato ad allontanarsi mischiandosi tra la folla, ma è stato presto braccato dai rappresentanti della Polizia di Stato.

Il problema è che non si è arreso: ha iniziato a scalciare come un cavallo imbizzarrito, aggredendoli a calci e a pugni fino a colpirne uno in pieno volto. Poi, fortunatamente, è stato fermato.

La donna ha raccontato di essere stata pesantemente palpeggiata nelle parti intime a bordo del convoglio della metropolitana, nell’indifferenza generale.

L’uomo, un 70enne di nazionalità inglese, è stato portato negli uffici del commissariato Viminale e… Durante i primi interrogatori, come riportato da Il Messaggero, ha dichiarato di essere un sacerdote cattolico che risiede presso una struttura religiosa della capitale. È stato arrestato per violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento