Vuoi la tua pubblicità qui?
02 Dicembre 2021

Pubblicato il

Municipio I vota mozione per ripristino crocifissi nelle scuole

di Redazione
Esulta il centrodestra e piovono critiche dal centrosinistra. Mozione passa con 13 voti favorevoli

Con 13 voti favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti è stata approvata la mozione, "sostenuta da tutta l'opposizione di centrodestra" – come spiega il consigliere in Municipio I Stefano Tozzi (FdI-An), che prevede l'apposizione del crocifisso all'interno dei plessi scolastici del Municipi I Roma Centro.

"Sono molto soddisfatto" – commenta Tozzi – "E' una vittoria di Fdi-An e di tutto il centrodestra, non si tratta di un provvedimento confessionale ma, al contrario, rispettoso della nostra identità culturale che, mai come ora, bisogna preservare e mantenere".

Un tentativo analogo, si era verificato già durante la scorsa consiliatura, ma "senza successo" – continua Tozzi, secondo cui oggi, invece, "si afferma il principio sacrosanto secondo il quale per dialogare con le altre culture è necessario non nascondere la propria".

"Siamo felici che oggi sia stata approvata la mozione che chiede la tutela e la presenza del crocifisso nelle scuole del Municipio I" – fa eco Lorenzo Santonocito, capogruppo di Forza Italia nel Municipio I – "Chiedere che lo stesso resti al suo posto non significa imporre ad altri le proprie convinzioni ma riconoscere che Gesù Cristo è un fatto storico, una persona reale, l’immagine vivente di libertà, umanità e speranza".

Immediata la levata di scudi della controparte politica. "Il Consiglio del I Municipio ha approvato una mozione, presentata dalla Lega di Salvini, riguardante l'obbligo di ripristinare i crocefissi nelle scuole del Comune di Roma" – spiegano i consiglieri di SEL Mauro Cioffari, Jacopo Argilli e Graziella Manca.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Secondo i 3, è un "fatto grave e lesivo della dignità degli alunni di tutte le confessioni religiose e delle loro famiglie, che un'istituzione di prossimità, come il Municipio, possa imporre decisioni tali da mettere in discussione l'autonomia scolastica". 

I consiglieri di SEL, non solo criticano che "in due anni di anni di attività la Commissione Scuola e la Commissione Cultura del I Municipio non hanno mai registrato segnalazioni relative a dirigenti scolastici che, tacitamente, hanno acconsentito alla rimozione dei crocefissi", ma anche che l'atto sia stato "approvato grazie a una parte dei voti dei consiglieri del PD". 

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo