05 Agosto 2021

Pubblicato il

Mobilità e disabilità: in Regione una proposta di legge

di Redazione
Estensione del contributo anche agli allestimenti degli autoveicoli

Una proposta di legge regionale per estendere il contributo del 20% anche agli allestimenti degli autoveicoli per disabili. È questa la buona notizia che giunge dall’Associazione di cateogoria ANGLAT (Associazione Nazionale Guida Legislazioni Andicappati Trasporti), che aveva segnalato la necessità di un intervento in tal senso. L’istanza è stata prontamente accolta dal vicepresidente della Commissione Sanità della Regione, on. Antonello Aurigemma.

Un importante segno di civiltà secondo Roberto Romeo, presidente nazionale ANGLAT, che “nasce dalla presa in carico di una nostra istanza derivante da un reale bisogno dei familiari delle persone con disabilità gravissima residenti nella nostra Regione”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La proposta di legge verte su “un'importante misura che estende il contributo del 20% previsto dall'articolo 27 della Legge 104 del 1992 ai titolari di patenti A-B e C Speciali, esclusivamente per gli strumenti di guida, anche per gli allestimenti degli autoveicoli destinati al trasporto delle persone con una ridotta o impedita capacità di deambulazione permanente”.

L’estensione del contributo non rappresenta solo un miglioramento della qualità della vita per i disabili ma anche una misura “volta al rispetto del diritto alla mobilità” – continua Romeo.

Insomma: “un aiuto significativo anche a quelle famiglie, che sostengono direttamente il costo relativo agli allestimenti degli autoveicoli, ai quali finalmente verrebbe dato un sostegno economico da parte della Regione.  Auspichiamo che il presidente della Regione e il Consiglio nella sua totalità, possa condividere questa iniziativa che affronta in modo concreto alcuni fondamentali aspetti delle politiche sociali e sanitarie della nostra Regione” – conclude Romeo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo