25 Febbraio 2021

Pubblicato il

Quarto Miglio, potere all’immaginazione del Comitato di Quartiere

di Redazione

I progetti ambiziosi del presidente del Comitato di Quartiere Simone Cortellessa

Simone Cortellessa, presidente del Comitato di Quartiere Quarto Miglio-Appia Pignatelli, è giovane e determinato a ridonare vivibilità al territorio. Per farlo ha scelto di percorrere la strada che naturalmente appartiene ai giovani: quella dell'immaginazione. Così nasce il progetto tanto visionario quanto ambizioso che farà di largo Leonardo Bello il più importante luogo di aggregazione per il territorio, sinora privo di uno spazio che possa fungere da collante sociale.

«Come Comitato abbiamo contatto architetti e geometri a nostre spese e realizzato un progetto che verrà consegnato alla Fantino, presidente del VII Municipio»  – ci spiega Simone. In attesa di ottenere di esser ricevuti dalla Fantino «ci siamo attivati contattando il Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive del Comune di Roma, per richiedere lo spostamento dei banchi di vendita al dettaglio presenti in Largo Padre Leonardo Bello nell’area mercatale di via Menofilo» – prosegue Cortellessa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

All'attenzione dei giovani del Comitato, costituito nel 2005, ci sono però anche altre questioni. «Sono diversi i problemi in questa zona – osserva Simone – ad esempio la viabilità interna completamente intasata dai flussi di traffico (sul punto il Comitato è già intervento con delle proposte in Commissione Mobilità del Comune di Roma, ndr) ; la chiusura del parcheggio dell'Istituto Guido Milanesi che espone mamme e bambini ad un tratto di strada pericoloso; il degrado ed i problemi con AMA perché la raccolta della spazzatura avviene un giorno si e l'altro no» – conclude Simone.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Tutte questioni che il Comitato di quartiere intende risolvere e che Romait seguirà da vicino nei prossimi giorni. Guarda la videointervista.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento