Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
16 Maggio 2022

Pubblicato il

Bis

Mattarella bis? Disfi la valigia Presidente, hanno ancora terribilmente bisogno di Lei

di Francesco Di Pisa
Se alla quinta votazione si era astenuta la sinistra, ora è la volta della destra, per ricomporsi e riconciliarsi, serve un Mattarella Bis
sergio mattarella
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Tanto caparbio, ostinato e sicuro dello tsunami di voti che attendeva arrivassero compatti dal centro destra, quanto muto e soccombente in ultima istanza. Così Matteo Salvini oggi pomeriggio davanti all’esito della quinta votazione per il nuovo Capo di Stato.

Il sacrificio della Casellati per il dopo Mattarella

Il Leader della Lega, nonostante gli sforzi profusi durante l’ultima conferenza stampa, non raggiunge l’obiettivo che si era prefisso. Presentata in pompa magna, con il massimo dei voti e appena solo uno scalino sotto l’uscente ma sempre presente Sergio Mattarella, tale Maria Elisabetta Alberti, coniugata Casellati dal 24 marzo 2018, Presidente del Senato della Repubblica nella XVIII legislatura raccoglie appena 382 voti: all’appello ne sono mancati 71, circa il 20%. Chi ha proposto, deciso e messo al massimo sacrificio la Casellati?

I voti sono stati controllati, nonostante il Presidente Fico avesse messo in atto una procedura per impedire di arrivare all’origine di ogni voto, pare che i dissensi siano originati per lo più dalla Lega. Brutto segnale se confermato.

Incaricato in questa delicatissima fase di presentare la strategia ultima del centro destra, oggi, davanti a questa sconfitta evitabile, è davvero possibile riconoscere in Salvini un leader per il Paese? L’uomo parlante, non solo ai citofoni ma anche dove conta davvero?

Ostile a questa visione è sempre stato lo stesso Berlusconi. Ricordate qualche tempo fa l’intervista del Cavaliere a Massimo Giannini, il Direttore de La Stampa? “Giorgio o Matteo premier, alla prossima Legislatura? Ma non scherziamo. Devo tornare io a rimettere insieme le cose”. Lega e Fratelli d’Italia non sembrano ancora all’altezza di viaggiare da soli.

Non ce la fanno, serve un Mattarella Bis

La situazione generale è abbastanza grave, non si versa ancora in condizioni drammatiche da terapia intensiva, ma di certo è pericolosa, stantia e patetica: il gran vuoto  della politica sta offrendo quantità di materiale di qualità per l’ironia social: qualcuno ha twittato: Salvini, dal papeete alla buveete. Il tutto mentre il povero Sergio Mattarella compare in vignette nel tentativo di uscire per andare a comprare le sigarette. E scomparire dalle grinfie di questo manipolo di incompetenti e franchi tiratori.

Scattano ora nuove consultazioni, summit e altrettanti vertici. Se alla quinta votazione si era astenuta la sinistra, ora è la volta della destra, per ricomporsi e riconciliarsi.

Mattarella bis? Disfi la valigia Presidente, qui non lo dicono, ma tutti hanno ancora terribilmente bisogno di Lei…

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo