Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2022

Pubblicato il

Mario Tozzi vs Jovanotti, il botta e risposta della settimana sul Jova Beach Party

di Simone Fabi
Il divulgatore Mario Tozzi e il cantante Jovanotti si sono confrontati sugli eventuali danni all'ambiente del Jova Beach Party
Mario Tozzi e Jovanotti
Mario Tozzi e Jovanotti

Settimana di confronti quella che ci siamo lasciati alle spalle. Quello probabilmente più degno di attenzione è lo scambio di opinioni, decisamente contrapposte, tra il geologo e scienziato Mario Tozzi, e Lorenzo Cherubini, meglio conosciuto come Jovanotti. Oggetto della conversazione il Jova Beach Party, vero e proprio fenomeno artistico che sta spopolando in questi anni, portato in giro per la penisola proprio dal cantante e rapper italiano.

I due se le sono raccontate attraverso uno scambio epistolare pubblicato in maniera formale anche su alcuni organi di stampa.

Se Tozzi ha spiegato perché il concerto che raduna tantissimi spettatori è un pericolo per le coste e in generale per l’ambiente, Jovanotti risponde smentendo la teoria del divulgatore scientifico. Il dibattito ha naturalmente diviso l’opinione pubblica tra sostenitori dello scienziato e simpatizzanti dell’artista.

“Ho scritto una lettera aperta a Lorenzo Cherubini pregandolo di rimodulare i suoi eventi in modo sostenibile, evitando di impattare su quella delicata e fragile striscia tra terra e mare e considerando l’importanza di Fratini e tartarughe per noi sapiens. Attendo risposta”, aveva scritto Tozzi su Facebook.

Poi, la pubblicazione della lettera in cui afferma: “Il problema, non è nella manifestazione in sé ma per gli impatti che sono dirompenti per il numero degli individui che vi partecipano: un conto sono cento persone, un altro cinquantamila”.

Non si è fatta attendere la replica del cantante: “Caro Prof. Tozzi”, ha dichiarato Jovanotti “seguo il tuo lavoro di scienziato e di divulgatore da tanto tempo e mi ricordo quando nel 2019 hai difeso le nostre feste in spiaggia, non capisco quindi cosa sia cambiato nel frattempo. Neanche una delle indagini fatte per verificare se ci fosse qualcosa di vero nelle accuse di alcuni militanti ecologisti ha rilevato nulla di illegale o criticità di nessun tipo“.

“Fare di JBP un bersaglio ecologista è semplicemente assurdo“, ha continuato il cantante, “perché la verità è proprio che noi siamo la più grande iniziativa che parla di ambiente mai fatta in Italia. Nei prossimi mesi il WWF realizzerà un progetto di pulizia e ripristino ecologico di 20 milioni di metri quadri di ambienti a rischio nel paese. Mi dovete bruciare in piazza perché io smetta di sostenere quello che ti sto dicendo: le nostre feste sono una bella cosa e fatta bene”.

Il dibattito tuttavia, sembra essere proseguito con un esito pacifico e argomentato: “Prima di tutto grazie Lorenzo per la tua rispostaha detto Tozzi. “Stante la buona fede di entrambi, non avremo difficoltà ad intenderci di fronte a una birra, magari in spiaggia. Diversità di vedute ne abbiamo, ma questo è il bello dei sapiens. Ti auguro ogni bene, attendo un tuo invito”.

Dove vuole Prof! L’aspetto!”, la conclusione di Jovanotti, postata su Facebook.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo