06 Maggio 2021

Pubblicato il

La Roma torna alla vittoria battendo 3-0 il Brescia

di Redazione

I giallorossi fanno tutto nel secondo tempo con i gol di Smalling, Mancini e Dzeko

Riparte con una vittoria il cammino della Roma, che batte per 3-0 il Brescia grazie ai gol di Smalling, Mancini e Dzeko.
I giallorossi salgono dunque a quota 25 punti agganciando il quarto posto, in attesa del Cagliari.
Nel 4-2-3-1 di Fonseca torna Alessandro Florenzi, schierato terzino destro, oltre a Lorenzo Pellegrini sulla trequarti. In mediana la coppia Diawara-Veretout, poi Kluivert e Zaniolo ai lati di Dzeko. Mancini torna difensore centrale.

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.
A disp.: Fuzato, Cardinali, Juan Jesus, Çetin, Santon, Fazio, Perotti, Ünder, Antonucci.
All. Paulo Fonseca
BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Ndoj; Romulo; Torregrossa, Al. Donnarumma.
A disp.: Alfonso, Mangraviti, Gastaldello, Magnani, Spalek, Zmrhal, Morosini, Tremolada, Ayé, Matri, Torregrossa.
All. Fabio Grosso

LA PARTITA
La Roma parte all'attacco, schiacciando il Brescia nella metà campo difensiva. I giallorossi fanno tanto possesso ma faticano ad entrare nell'area avversaria. La prima vera occasione arriva alla mezz'ora, quando Pellegrini arriva a rimorchio sulla destra e incrocia sfiorando il secondo lontano.
Qualche minuto più tardi arriva anche il primo squillo degli ospiti, con un tiro da fuori di Ndoj sul quale Pau Lopez si tuffa e allontana.
Il Brescia si rende ancora pericoloso, stavolta da angolo: Donnarumma svetta ma con la testa mette a lato.
Termina il primo tempo sullo 0-0.
Nella ripresa, passano 3 minuti e la Roma va in vantaggio: su calcio d'angolo, Pellegrini crossa per la testa di Smalling, il cui colpo di testa trova la deviazione decisiva di Cistana che spiazza il portiere. È 1-0.

Il raddoppio non tarda ad arrivare, ed è firmato al 58' dall'altro centrale: Gianluca Mancini. Il difensore italiano si inventa una girata al volo proprio su sponda aerea di Smalling. È 2-0.
Cinque minuti dopo arriva anche il tris con Zaniolo, annullato però dal VAR.
Ci pensa quindi Dzeko a fare 3-0: da corner, il bosniaco intercetta una deviazione aerea del solito Smalling, stoppa e scarica in rete a un passo dalla linea di porta.

Dzeko ha una doppia occasione per trovare la doppietta: prima viene fermato da una super parata di Joronen da posizione ravvicinata, poi trova un gran gol col sinistro annullato però dal VAR per fuorigioco.
Anche il Brescia si vede annullare un gol dal VAR, stavolta per un controllo di braccio da parte di Aye.
Arriva il triplice fischio: Roma 3 – 0 Brescia.
 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento