Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Settembre 2020

Pubblicato il

Stop interno per la Virtus Roma: sconfitta con Treviso per 69-81

di Redazione

I veneti tirano con percentuali irreali dall'arco e costringono Roma a rincorrere per 40'

Non arriva la terza vittoria consecutiva per la Virtus Roma: al Palazzo dello Sport dell'Eur, passa la De'Longhi Treviso per 69-81.
Roma rimane dunque a quota 10 punti, in piena zona playoff e ancora a +6 sulla zona retrocessione.
Per i ragazzi di coach Piero Bucchi una partita tutta in salita, che vede scappare Treviso in doppia cifra di vantaggio già nel primo quarto. Vani, poi, gli sforzi che dal -19 l'avevano portata al -9.
Alla Virtus non è bastato un Davon Jefferson ancora dominante, da 23 punti, 9 rimbalzi e 4 assist, affiancato dai 16 di Kyzlink. Sotto la media, invece, l'apporto offensivo di un nervoso Jerome Dyson.
I padroni di casa si sono dovuti infatti arrendere alle straordinarie percentuali dall'arco da parte di Treviso, che ha chiuso con un impressionante 15/30.
Gli ospiti, guidati da un Logan in stato di grazia (23 punti con 6/11 da tre), sono riusciti a dare una svolta alla partita grazie alla difesa a zona schierata nel primo quarto, che ha completamente mandato in corto circuito l'attacco di Roma.

Virtus Roma – De’Longhi Treviso 69-81 (13-25; 35-50; 55-64)
Virtus Roma: Cusenza ne, Moore, Alibegovic 4, Rullo ne, Dyson 10, Baldasso 8, Pini 1, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 23, Buford 7, Kyzlink 16. All. Bucchi.
De’Longhi Treviso: Tessitori 10, Logan 23, Alviti 9, Nikolic 13, Parks, Imbrò 6, Chillo 7, Uglietti 5, Severini, Fotu 8. All. Menetti.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le parole di coach Piero Bucchi al termine della gara: «Complimenti a Treviso per la vittoria, hanno giocato un ottimo primo tempo che ci ha messo la partita da subito in salita, noi abbiamo avuto una buona reazione che però non è bastata. Continuiamo a far fatica in allenamento, Dyson ha voluto giocare per dare una mano alla squadra, ma dopo tre settimane nelle quali si è allenato poco o niente, alla terza partita questi sono i risultati. Dobbiamo riuscire a fare dei buoni allenamenti, rimboccarci le maniche, trovare energie e sperare di recuperare i ragazzi che stanno meno bene per avere quella intensità costante in allenamento che ora ci sta mancando».

La Virtus è ora attesa dalla trasferta di domenica 1 Dicembre (12.00) sul campo della Openjob Varese.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento