02 Marzo 2021

Pubblicato il

L’ennesimo borseggio sul famigerato 64. Bloccate 2 minorenni

di Fabio Vergovich

Una turista giapponese è stata borseggiata nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 13, su un autobus della linea 64 ma c'era la Polizia

Una turista giapponese è stata borseggiata nel primo pomeriggio di oggi su un autobus della linea 64; sul mezzo erano presenti due agenti della Polizia di Stato del Commissariato Trevi, proprio per un servizio di controllo anti borseggio, un impegno questo che è stato rinforzato con l'inizio dell'Anno Santo. La turista, in compagnia della figlia, è stata spinta nella ressa per distrarla da una giovane rom, mentre la complice apriva la borsa estraendone velocemente il portafoglio; entrambe le ladre, minori di 14 anni, sono state fermate e segnalate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni, ed affidate ad un Centro di prima accoglienza; il denaro sottratto, recuperato è stato restituito alla vittima. La famigerata linea 64 è segnalata dal Foreign Office britannico (il ministero degli esteri) e nelle guide turistiche straniere, come l'autobus più pericoloso della Capitale, dove esistono maggiori probabilità di essere borseggiati. E' scritto e purtroppo è la realtà dei fatti. Solo chi si sposta quotidianamente dalla Stazione Termini verso il centro della città di Roma, prendendo anche un autobus utile come il 64, sa quanto sia vero questo rischio, soprattutto in occasione delle festività o di eventi religiosi importanti che attraggono migliaia di pellegrini e turisti verso San Pietro. Ai due capolinea (Termini e S.Pietro) i mezzi si riempiono all'inverosimile, d'estate e d'inverno, su quest'autobus è sempre un'odissea, si viaggia stretti, quasi sempre senza aria condizionata, incollati gli uni agli altri, come in un documentario sulle metropoli indiane; stando così chi si accorge dei ladri? ci si guarda intorno, alla ricerca di un viso amichevole, pulito, di una teorica rassicurazione, e sulle vetture nessun avviso per i viaggiatori del pericolo di borseggio, sono i viaggiatori stessi che allertano i turisti sul rischio.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento