Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Dicembre 2021

Pubblicato il

Impianti di Manlio Cerroni, cade l’interdittiva antimafia

di Redazione
La decisione dei giudici della sezione Prima Ter del TAR del Lazio per "difetto di istruttoria e motivazione"

Annullate per “difetto di istruttoria e motivazione” le interdittive antimafia, emesse lo scorso gennaio e lo scorso marzo dal prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, nei confronti delle società proprietarie dei due TMB di Malagrotta, del tritovagliatore di Rocca Cencia e del TMB di Albano, tutte riconducibili alla sfera di controllo di Manlio Cerroni. Ad assumere questa decisione, i giudici della sezione Prima Ter del TAR del Lazio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Le interdittive, impedivano alle società di raccolta rifiuti (AMA e Volsca Ambiente) di stipulare accordi con le pubbliche amministrazioni e pertanto, i sindaci di Roma e Albano furono costretti ad emanare d'urgenza delle ordinanze per consentire di conferire i rifiuti presso quegli impianti.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo