Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Luglio 2022

Pubblicato il

GB, ospita rifugiata ucraina ma dopo pochi giorni lascia moglie e figli per lei

di Redazione
Se scocca la scintilla tra la 22enne Sofia e il 29enne che l'ha ospitata per ragioni umanitarie...
Mano nella mano coppia uomo donna

Dalla fuga sotto le bombe in Ucraina, allo stato di rifugiata in Inghilterra fino alla storia d’amore con l’uomo che l’ha ospitata a Bradford. È la storia di Sofiia, 22enne di Leopoli e Tony, guardia giurata di 29 anni.

Mano nella mano coppia uomo donna

Il giovane, con le migliori intenzioni umanitarie, aveva sostenuto un progetto inglese di accoglienza per offrire un tetto a chi fugge dalla guerra in Ucraina. Ma in poco più di una settimana l’uomo, sposato e padre, ha lasciato moglie e famiglia per Sofia. Tony, è diventato così il garante della ragazza davanti alle autorità e ora i due vivono dai genitori del ragazzo.

Se scocca la scintilla tra la rifugiata ucraina e la guardia giurata

La vicenda è finita sulle riviste britanniche. “Sono innamorato, sono certo di voler passare il resto della mia esistenza con lei”, ha detto Garnett al Daily Mail. Sofia ha ammesso di aver avuto un debole per Tony non appena l’ha visto in Inghilterra. E lui, stavolta a The Sun ricorda: “Tutto è iniziato con la semplice intenzione di fare del bene, aiutando chi soffre in Ucraina uomo o donna che fosse. Mi dispiace per il dolore provocato ma con Sofia ho scoperto un legame che non avevo mai provato prima” ha dichiarato il 29enne al Mirror.

Anche la moglie del 29enne ha raccontato la sua versione dell’accaduto alla stessa testata: “quei due avevano subito stretto un legame particolare. Andavano sempre in palestra in coppia, stavano seduti per ore a parlare in un parcheggio vicino casa. Sabato scorso ho detto basta e le ho urlato di andarsene dalla nostra abitazione”. Con massima sorpresa Garnett ha risposto che se ne sarebbe andato via con lei, abbandonando moglie e figli.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo