Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2020

Pubblicato il

Flavio Briatore, Covid-19 o prostatite? I discorsi d’odio sui social

di Alice Palombarani

I dubbi sulla salute di Flavio Briatore: Covid-19 o no? Dall'odio sui social alla solidarietà dei politici di tutti gli schieramenti

flavio briatore ha il covid-19
Flavio Briatore

Flavio Briatore, oggetto di un forte odio sui social, sta meglio. “Ho solo una prostatite forte”: stamattina l’imprenditore, ricoverato al San Raffaele di Milano da lunedì 24, ha telefonato al Corriere della Sera.

Flavio Briatore, dalla notizia sul Covid-19 al ricovero per prostatite

Flavio Briatore ha il Covid-19. Questa la notizia battuta subito dopo il ricovero dell’imprenditore. Domenica 23, dopo aver accusato una leggera febbre e sintomi di spossatezza, Briatore si è recato al San Raffaele di Milano. Ma oggi, con una telefonata al Corriere della Sera, rassicura dicendo: “Ho solo una prostatite forte […] intanto che ero qui, ho fatto il tampone e ancora non so se sono positivo”. I positivi nello staff del Billionaire sono 58. Dopo i messaggi d’odio sui social, solidarietà dai politici di entrambi gli schieramenti.

“Precisiamo che le condizioni di Flavio Briatore sono assolutamente stabili e buone e che lo stesso tiene a ringraziare per le tante manifestazioni di affetto e interesse alla sua salute ricevute in queste ore”. Lo staff del Billionaire dirama questa nota martedì 25, senza confermare né smentire le voci sul Covid-19. Tuttavia ieri sera Daniela Santanché, ospite a “In Onda” su La7, ha spiazzato tutti rivelando che Flavio Briatore ha solamente un’infiammazione alla prostata.

briatore-covid-19-odio
Il 25 agosto Flavio Briatore incontra Silvio Berlusconi

Il sospetto contagio da Covid-19 scatena l’odio social contro Flavio Briatore

Per molti utenti dei social, Flavio Briatore avrebbe il Covid-19 e tanto basta per scatenare opinioni fortemente critiche. Le quali spesso si traducono in veri e proprio discorsi d’odio.

Vuoi la tua pubblicità qui?
briatore-covid-19-odio

“Briatore l’imbecillità è come un boomerang, prima o poi ti torna indietro!”. Questo è solo un esempio, e non dei più terribili, dei messaggi che si possono trovare sui social. Il filo conduttore dell’hate speech è che l’imprenditore si meriterebbe il contagio in quanto, seguendo uno stile di vita “dissoluto” e festaiolo, avrebbe sottovalutato la virulenza del Covid-19.

Ma separare la notizia del ricovero di Briatore dal discorso sui modelli di comportamento si può, come scrive Luca Telese, co-conduttore di “In Onda”.

La solidarietà dal mondo della politica

La notizia si incasella nella polemica sulla riapertura delle discoteche. La settimana scorsa il botta e risposta di Briatore e il sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda. Colpevole, secondo l’imprenditore, di aver reso più restrittivo il decreto Conte ai danni dei locali: “Io non so come il sindaco possa collegare i decibel col virus” – aveva affermato il proprietario del noto locale della Costa Smeralda.

In questi giorni, oltre agli auguri di pronta guarigione da parte del sindaco, arriva anche la solidarietà di politici di tutti gli schieramenti nei confronti del sospetto Covid-19 di Briatore e dei messaggi d’odio. “Leggo commenti terribili contro Briatore ricoverato per Covid-19 – si legge in una nota della presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini. “È il segno tangibile dell’imbarbarimento della nostra convivenza sociale. Il dramma di una malattia e la tragedia delle troppe imprese che chiudono dovrebbero restar fuori dallo squallido ring quotidiano dei social”.  

Il sostegno da parte di Nicola Zingaretti

A tutti i colpiti dal virus dico ‘combattete’. A Flavio Briatore e a tutti i lavoratori dei suoi locali […] mando i miei migliori auguri di pronta guarigione come a tutti coloro che stanno risultando positivi al virus”. Lo ha detto il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti che, guarito dal virus il 30 marzo scorso, oggi ha visitato i box all’interno dell’aeroporto romano di Fiumicino dove si effettuano i test rapidi sul Covid-19 per i viaggiatori di rientro da Grecia, Malta, Croazia e Spagna.

Più critica la vice presidente della regione Sardegna, Alessandra Zedda. Dopo aver manifestato vicinanza e affetto all’imprenditore, aggiunge: “Mi viene da pensare come mai i dipendenti non siano stati controllati tempo fa”. “La pandemia – sottolinea – va governata con una convivenza attenta, puntuale e specifica. Tutte le aziende devono intervenire e controllare i loro lavoratori”. Sull’odio social interviene anche Mara Carfagna, la quale definisce “osceni e inaccettabili” i commenti. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Selvaggia Lucarelli: “Speriamo che Flavio Briatore guarisca presto e che possa trarne una lezione importante, perché la salute non può essere sacrificata al business”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento