Vuoi la tua pubblicità qui?
20 Settembre 2020

Pubblicato il

Libro

Effetto quarantena. Chi siamo e cosa saremo nella stagione del Covid-19

di Redazione

La pandemia e l'effetto quarantena: "Bisogna essere consapevoli che ci troviamo nel mezzo di un evento Darwiniano, spiega Luca Pani"

effetto quaratena
Effetto quarantena. Chi siamo e cosa saremo nella stagione del Covid-19

Siamo davvero diventati migliori con il Covid-19? Oppure l’umanità si sta riscoprendo peggiore? Cosa è cambiato nel mondo, nella società? E cosa accadrà? Alle domande che tutti nel nostro intimo ci poniamo, hanno provato a rispondere gli autori di “Effetto Quarantena. Chi siamo e cosa saremo nella stagione del Covid-19”, volume edito LSWR e scritto dallo psichiatra di fama internazionale Luca Pani e dalla giornalista Maria Elena Capitanio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Durante i giorni del lockdown è nata questa riflessione psicosociale sugli effetti delle misure di contenimento volute dai governi a livello globale. Si tratta di un vademecum, ricco di esempi concreti e ipotesi strutturate che analizzano i segnali sociali. E la severa crisi economica, il modo di relazionarsi tra gli individui. Insomma tutti quegli aspetti legati alle nostre mutazioni sociali, di vita, causati da quello che ricorderemo come uno dei periodi più bui del nostro secolo.

La pandemia e l’effetto quarantena: evento Darwiniano

“Bisogna essere consapevoli che ci troviamo nel mezzo di un evento Darwiniano – spiega Luca Pani, inteso come incontro tra due popolazioni, quella umana e questa virale, che sino a pochi mesi fa non si conoscevano. Quindi, usate il vostro istinto ma non troppo. Fatevi guidare dalla Scienza ma rendetevi anche conto che, al momento, non abbiamo ancora tutte le informazioni che ci servirebbero per prendere decisioni logiche. Non mettete a rischio le persone che vi stanno vicino e i più deboli perché altrimenti la vostra sofferenza psichica aumenterà. Rispettate i fondamentali del cervello umano: fate attività fisica regolare, mangiate e dormite bene e ricordate che tutto questo passerà”.

Tutta la pandemia nel mondo in 100 pagine

Un giro del mondo in cento pagine per ripercorrere tutti i momenti salienti di questa pandemia: dalle prime avvisaglie allo stato di emergenza che mano a mano è scoppiato in ogni angolo del pianeta; dalle comunicazioni frammentate che a inizio 2020 arrivavano dalla Cina fino alle  solitarie sepolture di massa sull’isola di Hart Island. Dalla colonna di Bergamo ai balconi. “Per quanto mi riguarda – spiega Maria Elena Capitanio – questo libro è stato un vero e proprio viaggio che ho voluto approfondire a mo’ di inchiesta giornalistica per restituire al pubblico di lettori una guida utile ad affrontare la ripartenza. Una fase 2 che possa essere una rinascita, uno slancio a tagliare il superfluo e godere dell’essenziale, senza dimenticarsi che nella vita, è proprio vero, tutto passa e nulla si ripete, quindi è necessario avere anche la giusta dose di leggerezza e allegria.

L’impegno degli operatori sanitari e degli autori del libro

Il pensiero, poi, è andato a tutti gli operatori sanitari, per cui lo stress si è ripetuto ogni giorno, cronicizzandosi, e ai bambini e adolescenti, che sono stati i più penalizzati dalle misure di contenimento”.

Impegnati e assorbiti completamente dal progetto – che nasce proprio per dare spunti di riflessioni e consigli utili a quanti da questa crisi vorranno uscire rinnovati – gli autori hanno deciso di devolvere i proventi del volume al Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento