21 Settembre 2021

Pubblicato il

Ebola, a Roma è emergenza psicosi

di Redazione
Atterraggio d'emergenza a Fiumicino a causa del malore di due passeggeri

Qualche ora fa il caso dell'immigrato somalo somalo, trasportato all'Umberto I a Roma con il sospetto che potesse essere infetto dal virus Ebola, dal momento che aveva la febbre e perdeva sangue dal naso. Referto: attacco di epilessia.

Oggi, un aereo della Turkish Airlines, linea Istanbul-Pisa, costretto ad atterrare a Fiumicino, con la procedura d'emergenza, a causa del malore di due passeggeri. Ancora una volta: paura per il virus Ebola, i due vengono trasferiti allo Spallanzani. Dai primi accertamenti, però, i sintomi non sembrano essere riconducibili alla febbre emorragica.

Vuoi la tua pubblicità qui?

A Roma quindi più che di emergenza, sembra si possa parlare di psicosi. Il che, sia chiaro, non vuol dire minimizzare il rischio, ma vuol dire mettere in luce alcune criticità. A partire dal sistema dell'informazione, più attento a cavalcare l'onda mediatica e a fare click – che portano guadagni – e non a diffondere seri e documentati vademecum per sare come comportarsi. Ma d'altra parte, anche la diffusione del panico può essere una tecnica ben studiata.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo