01 Agosto 2021

Pubblicato il

E’ partito il piano Ama rimozione foglie, per un’area di 1900 Km

di Redazione

90 mezzi, tra veicoli a vasca, lavastrade, spazzatrici e soffianti, oltre a 500 operatori, sono in azione dalle prime ore del mattino

Voglio rendervi partecipi della bellezza di alcuni versi che, in un certo senso, mi sono mi sono piovuti dall'alto, direttamente delle chiome spoglie degli alberi. Il tema è dedicato alle foglie caduche: "Sinuose, si librano nel vento come ballerine sulle punte, adagiandosi infine, tra le braccia della terra, che umida e benevola le accoglie". Cosa accadrà da qui in poi, per tutto il mese di gennaio? Su indicazione del Commissario straordinario di Roma capitale, Francesco Paolo Tronca, resterà operativo il piano quotidiano predisposto da Ama, per rimuovere il fogliame dal manto stradale. Novanta mezzi, tra veicoli a vasca, lavastrade, spazzatrici e soffianti, oltre a cinquecento operatori, sono già in azione dalle prime ore del mattino, per poi continuare durante la notte, allo scopo di fare pulizia intorno alle aree alberate romane, per un totale di 1900 chilometri. Le zone della città particolarmente soggette al fenomeno e individuate come tali, sono:  viale Tratevere, i Lungotevere, via Merulana, viale Parioli, via Nomentana, via Casilina, viale Europa, circonvallazione Ostiense, via di Tor Pignattara, viale di Tor di Quinto e via Cassia. Inoltre, sarà prestata speciale attenzione in prossimità dei nodi di scambio dei trasporti pubblici, incroci, ospedali e scuole.  Scrive Ungaretti: "Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie." Le une sulle altre, ad indicare la caducità della vita. E come ognuno di noi, anch'esse passano, inevitabilmente, restando impresse solo nei versi malinconici di una poesia, o tra le righe di un racconto.

Vuoi la tua pubblicità qui?

* Foto marciapiede sporco di foglie dal blog Roma fa schifo

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento