Vuoi la tua pubblicità qui?
07 Luglio 2020

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Dove farsi valutare l’oro a Roma?

di Redazione

Vendere il proprio oro non sempre è facile. Gli interrogativi sono tanti e, di frequente, si ha paura di fare degli errori

Compra oro
Oro, lingotti oro

Dove farsi valutare l’oro a Roma? Soprattutto in questi momenti difficili per tutti, questa domanda è nei pensieri di tantissime persone. Vendere il proprio oro non sempre è facile. Gli interrogativi sono tanti e, di frequente, si ha paura di fare degli errori. Nelle prossime righe, abbiamo raccolto qualche dritta per chi, come te, vuole evitare problemi e scegliere il meglio quando si tratta di farsi valutare l’oro a Roma.

Valutazione oro: come capire se si ha davanti una persona seria

Quando si tratta di capire dove farsi valutare l’oro a Roma, sono diversi i fattori da prendere in considerazione. Per capire se si ha davanti un professionista serio, è innanzitutto cruciale ricordare una cosa. Quale di preciso? Il fatto di diffidare di chi sbandiera le migliori quotazioni sul mercato.

La situazione è molto semplice: il prezzo dell’oro cambia. Per questo motivo, chi afferma di offrire il meglio rispetto ai propri concorrenti sta mentendo. Non è davvero il caso di affidare il proprio oro a chi già di partenza non mette le cose in chiaro, non trovi?

Vuoi la tua pubblicità qui?

Controlla le recensioni online

Per trovare il compro oro Roma perfetto, è molto utile dare un’occhiata alle recensioni online. Dal momento che stiamo parlando di un aspetto di estrema delicatezza, è facile che chi si è trovato male con un determinato esercizio lo scriva chiaramente sul web. Un trucco importante in questo e in numerosi altri casi prevede il fatto di diffidare delle recensioni positive scritte da profilo non identificabili.

Fidati solo di chi ti chiede i documenti

Quando si tratta di capire quale tra i tantissimi compro oro di una metropoli come Roma – lo stesso ragionamento si può fare per qualsiasi altra città – è il professionista che si stava cercando, è fondamentale focalizzarsi solo su chi chiede i documenti. Molto spesso, chi non ha mai venduto dei preziosi, non conoscendo la normativa vigente, tende a sottovalutare la gravità della situazione in cui il gestore di un compro oro non chiede i documenti, pensando a una banale dimenticanza.

Non è affatto così! I titolari di compro oro sono tenuti a chiedere i documenti per legge. I motivi sono diversi. Da un lato, con il documento davanti, il gestore dell’esercizio si assicura di avere davanti una persona maggiorenne. Dall’altro, sempre grazie al documento, ha la possibilità di inserire i dettagli della compravendita in un apposito registro.

Quest’ultimo è in mano alla questura e contiene tutte le specifiche relative alle compravendite di preziosi. Omettendo la richiesta del documento, il gestore del compro oro si macchia di reato di incauto acquisto.

Controlla che l’esercizio sia iscritto all’OAM

Un altro consiglio per chi cerca informazioni su dove far valutare l’oro in una grande città come Roma, riguarda il fatto di rivolgersi a compro oro registrati all’OAM (Organo degli Agenti e dei Mediatori). Tutti gli esercizi compro oro che vogliono operare nella legalità, devono essere iscritti. Si tratta ovviamente di una garanzia cruciale per i clienti finali, che possono avere a che fare solo con attività che seguono regole stringenti e che, di riflesso, li tutelano al massimo.

Prenditi tempo

I compro oro negli ultimi anni sono letteralmente proliferati! Per le strade delle nostre città – non solo a Roma – ce ne sono tantissimi. La scelta, ribadiamo, può non essere facile. Per questo è il caso di prendersi tempo, controllando dettagli apparentemente insignificanti ma in realtà cruciali, come per esempio la presenza di vetrofanie sulle vetrine, fondamentali per garantire la privacy degli utenti che entrano.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento

Condividi