Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2022

Pubblicato il

Australian Open

Djokovic, Panatta: “Se si partecipa a un torneo si accettano le regole”

di Lorenzo Villanetti
"Se gli organizzatori non chiariscono bene i motivi dell'esenzione, allora mi ricorda il Marchese del Grillo", commenta l'ex tennista italiano
djokovic vince wimbledon 2021
Novak Djokovic vince Wimbledon 2021

Novak Djokovic, dopo aver ottenuto l’esenzione medica sul vaccino, parteciperà all’Australian Open, in programma a Melbourne dal 17 al 30 gennaio. Il tennista serbo, infatti, non è mai stato chiaro in merito al suo stato vaccinale, e per partecipare al torneo australiano era stato imposto l’obbligo già da metà ottobre, in seguito alla decisione del premier dello Stato di Victoria, Dan Andrews. La notizia ha ovviamente suscitato l’indignazione di vari personaggi del mondo del tennis, ma non solo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Mi ricorda il Marchese del Grillo”

Per ultimo, anche Adriano Panatta, uno dei più grandi tennisti italiani di sempre, ha espresso il suo parere. Queste le sue dichiarazioni rilasciate a Radio Capital: “Djokovic deve dire perché non si può vaccinare. Se gli organizzatori non chiariscono bene i motivi dell’esenzione, allora mi ricorda il Marchese del Grillo: ‘Io so io e voi non siete un c…’. Se è allergico al vaccino non c’è niente di male, lo dica e venga spiegato”.

“Se si partecipa a un torneo si accettano le regole”

“Credo che se si partecipa a un torneo si accettano le regole oppure ci si rifiuta dicendo ‘io non vado perché non sono d’accordo’. Io feci il boicottaggio a Wimbledon, ma erano altre motivazioni. Questo è un caso diverso, c’è un problema sanitario, la vita negli spogliatoi diventa un po’ promiscua, ma non si può scegliere contro chi giocare“, conclude.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo