05 Agosto 2021

Pubblicato il

Cortina, valanga travolge sciatori: morto un ragazzo di 23 anni

di Eleonora Cantini
Tragedia stamattina a Cortina: una valanga si è staccata e ha travolto due sciatori. Morto un ragazzo di 23 anni, illeso il fratello
cortina valanga
Vigili del fuoco - neve

Tragedia stamani a Cortina d’Ampezzo, provincia di Belluno: una valanga si è staccata intorno alle 9.30 nella zona della Tofana di Rozes.

Un ragazzo di 23 anni è morto, travolto e strascinato per 200 metri. Salvo invece il fratello di 27 anni che era con lui.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La dinamica della valanga a Cortina

Secondo le prime ricostruzioni, scendendo dalla Tofana di Rotzes, il ragazzo e il fratello avrebbero deciso di non prendere il rientro classico dello spallone ma di tenersi a destra dello Spigolo Zero.

I due sciatori avrebbero quindi preso un canale che porta dietro Punta Marietta. A metà discesa, però, si è staccata la valanga che ha trascinato il giovane per 200 metri: il corpo è stato individuato a 2.550 metri.

Secondo quanto riportato da un testimone locale, nella zona vicino a dove è avvenuta la tragedia, stavano sciando almeno un centinaio di persone.

Complici le belle giornate e l’avvio della fase 2, molti sciatori stamani si sono recati sino al Rifugio Angelo Di Bona, scendendo lungo il vallone della Tofana.

I soccorsi e le indagini

Il fratello rimasto illeso ha subito lanciato l’allarme. Sul luogo del tragico incidente sono intervenuti subito gli uomini del Soccorso alpino della Guardia di Finanza: purtroppo ogni tentativo di soccorso è stato inutile per il 23enne.

Una volta individuato il corpo a circa 2.550 metri di quota, i soccorritori sono stati sbarcati con un verricello di 70 metri.

La salma è stata recuperata e trasportata a valle, per essere poi accompagnata nella cella mortuaria di Cortina. L’eliambulanza ha imbarcato anche il fratello del giovane, rimasto illeso.

Sull’incidente indagano i Carabinieri della stazione di Cortina. Il pubblico ministero, Katjuscia D’Orlando, ha messo la salma a disposizione dei familiari.

Una seconda valanga

Una seconda tragedia è stata invece (fortunatamente) sfiorata sulla Marmolada, in provincia di Trento. Una valanga si è staccata stamattina intorno alle 11 da Punta Penia, sul ghiacciaio della Marmolada, a circa 3.300 metri.

Stando alle prime informazioni, due alpinisti sarebbero rimasti coinvolti ma fortunatamente sarebbero riusciti ad emergere dalla neve.

L’allarme è stato lanciato da alcuni alpinisti e sul luogo sono giunti gli uomini del Soccorso Alpino e l’elicottero di Trentino Emergenza.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo