Vuoi la tua pubblicità qui?
30 Gennaio 2023

Pubblicato il

Lo sapevate che

Come stimolare il ciclo in ritardo

di Redazione
Il ciclo mestruale si conta dal primo giorno di una mestruazione al primo giorno della successiva. La media è di 28 giorni, ma può anche variare
Donna tiene in mano un calendario

Il ciclo mestruale si conta dal primo giorno di una mestruazione al primo giorno della successiva. La durata media è di 28 giorni, ma può variare da persona a persona e da mese a mese. Infatti, le mestruazioni sono comunque considerate regolari anche se arrivano ogni 24-38 giorni. 

Cosa fare, dunque, quando si verificano ritardi e il tempo che intercorre tra una mestruazione e un’altra continua a cambiare? La prima cosa da fare è contattare un medico specialista per individuare la causa delle mestruazioni irregolari ed escludere motivi patologici o una gravidanza. Per regolarizzare il ciclo mestruale può anche essere utile assumere integratori alimentari dedicati alle donne in età fertile, come ad esempio DISMEN di Leonardo Medica.

Ciclo in ritardo, cosa fare?

Alcuni mesi, sembra proprio che le mestruazioni non vogliano arrivare mentre i sintomi premestruali si fanno sentire da giorni, se non settimane. Quando il flusso tarda, infatti, i sintomi tipici dei giorni precedenti alla mestruazione (mal di schiena, cefalea, dolori al seno e all’addome e irritabilità) sembrano amplificati e tendono a svanire solo quando arriva il ciclo.

Per accelerare l’arrivo della mestruazione e capire come stimolare il ciclo, esistono dei metodi semplici e non impegnativi da mettere in pratica subito. Si tratta dei cosiddetti ‘rimedi della nonna’, ovvero soluzioni che sfruttano il potere della Fitoterapia e i suoi benefici.

Via libera a tisane naturali.

Esistono in natura numerose sostanze ricche di fitoestrogeni che possono stimolare l’arrivo del ciclo. Assumerle sotto forma di tisana, per esempio, può indurre benefici nel breve periodo. Tra le erbe con potere estrogenico troviamo la salvia, in grado di allontanare lo stress e alleviare le tensioni muscolari. Molto utili anche il mirtillo rosso, l’artemisia, l’agnocasto, il finocchio, lo zenzero e il luppolo. Attenzione, sebbene non siano medicinali, è bene rivolgersi a un esperto per farsi consigliare il giusto dosaggio.

Il calore è un toccasana per il ciclo.

La famosa ‘borsa dell’acqua calda’: uno dei rimedi più noti per facilitare l’organismo quando deve arrivare il ciclo. Il metodo del calore sull’addome funziona davvero perché favorisce il deflusso del sangue. Oltre alla borsa dell’acqua calda, un vero toccasana sono docce e bagni caldi che agiscono da vasodilatatori per favorire il deflusso del sangue.

L’attività fisica aiuta l’organismo.

Anche se non siete delle persone atletiche, bastano 30 minuti di running o una passeggiata di buona lena per facilitare l’arrivo del ciclo. Lo sport è un toccasana per l’intero organismo e aiuta a stimolare il bioritmo in generale. Tra le altre cose, non dimenticate che l’attività fisica aiuta ad alleviare i dolori mestruali. Un motivo in più per iscriversi in palestra!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo