12 Maggio 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Come scegliere i migliori semi per il prato

di Redazione

In primavera e in previsione dell'arrivo dell'estate è necessario curare il prato dei propri giardini: scopriamo quali semi utilizzare

semi per prato

Il prato è un elemento in grado di impreziosire l’intero giardino, specie se rigoglioso e ben curato; il manto erboso, infatti, richiede un’adeguata manutenzione, sia stagionale che straordinaria (soprattutto per correggere danni di un certo rilievo). Naturalmente, la crescita e il mantenimento di un prato di qualità non può prescindere da un’accurata selezione delle varietà di semi più adatte al proprio giardino. In questo articolo vedremo come individuare le migliori rispetto alle caratteristiche del luogo in cui effettuare la semina.

Quali fattori valutare

La scelta delle sementi per la messa a dimora del prato deve essere basata su di un’attenta valutazione di diversi fattori. Va tenuto conto, infatti, che i giardini non sono tutti uguali e che diverse caratteristiche del terreno e del clima possono influire sensibilmente sull’attecchimento e lo sviluppo del manto erboso. Pertanto, quando si scelgono i semi per il proprio prato, è consigliabile tenere in debita considerazione le varie prerogative del proprio giardino:

  • esposizione solare; in base alla conformazione del giardino, essa può essere piena, mezz’ombra o nulla;
  • clima; da questo punto di vista, è necessario valutare con attenzione la frequenza delle precipitazioni, le temperature (sia quelle minime che le massime) e l’eventuale esposizione a correnti di vento;
  • caratteristiche del terreno; il fondo sul quale verrà seminato il prato non deve avere un pH troppo elevato, caratteristico dei terreni particolarmente acidi. Il valore ottimale per la crescita e lo sviluppo di un manto in buona salute è un pH compreso tra 6 e 7. Per verificare l’acidità del suolo si può utilizzare un piccolo tester e, nel caso, attutire l’acidità con appositi integratori.

Le caratteristiche del prato

Un altro aspetto da tenere in considerazione quando si scelgono i semi per il prato è il risultato che si vuole ottenere; in sostanza, è necessario chiedersi che tipo di manto erboso si desidera, non solo dal punto di vista estetico (colore e densità) ma anche in relazione alla disponibilità ad effettuare un’adeguata manutenzione. Inoltre, ci sono alcuni prati che resistono meglio al calpestio ed all’azione dei parassiti: anche questo è un fattore da valutare, soprattutto per i prati più estesi.

I tipi di semi disponibili

Fatte tutte le premesse del caso, vediamo quali sono le opzioni disponibili per chi cerca dei buoni semi per il prato. Una delle soluzioni più gettonate è rappresentata dai miscugli a bassa manutenzione, ossia una miscela di sementi che produce un manto particolarmente resistente alle intemperie ed al calpestio; per questo, è adatta a chi non ha molto tempo da dedicare alla manutenzione.

I semi per prati soleggiati, invece, sono indicati per i giardini con un’esposizione solare costante; le sementi di questo tipo sono un mix di varietà che proliferano in luoghi molto soleggiati, ovvero la Festuca arundinacea e la Poa pratensis (alcuni miscugli includono anche piccole quantità di loietto perenne); a questi può aggiungersi il lolium perenne per prati a foglia sottile.

Per un prato ombreggiato, da realizzare in punti dove l’esposizione solare è minima o nulla (non più di tre ore al giorno), è necessario optare per apposite miscele contenenti semi di Festuca Rubra, detta anche Festuca Rossa (di cui esistono tre diverse varietà).

Esistono, inoltre, miscugli appositi per la rigenerazione del manto erboso, da utilizzare quando alcune zolle hanno subito danni dovuti alle intemperie o agli agenti climatici. Le sementi di questo tipo sono costituite principalmente da loietto e vanno seminate tra settembre e ottobre. Ad ogni modo, per individuare il prodotto più adatto alle proprie esigenze ed alle caratteristiche del giardino, è consigliabile anche affidarsi agli e-commerce specializzati, consultando i cataloghi disponibili online, come ad esempio quello dedicato alla vendita di sementi online su MyGreenHelp.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento