14 Maggio 2021

Pubblicato il

Città Metropolitana di Roma. Silvestroni – Volpi: Raggi cambia marcia

di Redazione

"L'obiettivo è quello di impegnare Raggi a svolgere attivamente anche l'attività di Sindaco della Città Metropolitana"

Siamo stati proprio noi a richiedere e ottenere la convocazione straordinaria di questo Consiglio metropolitano per coinvolgere la neo Sindaca della Città metropolitana, Virginia Raggi, nella gestione delle emergenze che quotidianamente investono i cittadini ed i 120 Comuni della Provincia di Roma”.

Così in una nota i consiglieri di Fdi della Città metropolitana di Roma Marco Silvestroni e Andrea Volpi. “Ci troviamo già in gestione provvisoria e a giudicare dagli elementi a nostra conoscenza la situazione non sembra destinata a migliorare. Riteniamo che questa situazione vada affrontata ora e non rimandata a data futura in quanto i Comuni non possono più attendere i tempi di una politica incapace di programmare.

Conosciamo, perché le abbiamo elencate e criticate dal primo giorno, tutte le falle e le inesattezze della Legge Del Rio, ma finché non ci saranno cambiamenti radicali dettati da un’altra riforma si deve lavorare con questa legge e in queste difficoltà. In questi due anni nonostante una gestione ordinaria dell’ente, non si è mai cercato di fare leva sul Governo per richiedere modifiche di legge e maggiori risorse finanziarie o sulla Regione per affrettare la Legge per il Riordino delle Funzioni e delle Competenze degli Enti.

A farne le spese prima i più deboli che hanno subito tagli radicali sui servizi sociali, poi i bambini, con meno interventi di messa in sicurezza sulle scuole, i cittadini con meno interventi di manutenzione sicurezza sulle strade, e la cultura, il turismo e lo sport”.

Nel proseguo dei propri interventi sia Silvestroni che Volpi si sono detti disposti a “collaborare con la Sindaca di Roma se avrà il coraggio di sfidare il Governo Renzi mettendo in discussione la Legge Del Rio, la Regione Lazio di Zingaretti che troppo ha dormito per approvare la legge di riordino delle funzioni e delle competenze dell’ente e tutti quelle società che come Acea non migliorano le condizioni di vita dei cittadini”.

Entrando nello specifico di tante situazioni che gravano sul territorio Silvestroni e Volpi hanno ribadito che “l’obiettivo è quello di impegnare la Sindaca Virginia Raggi a svolgere attivamente anche l’attività di Sindaco della Città Metropolitana e di iniziare a farlo prendendo di petto problemi di cruciale importanza. Uno tra tanti quello della discarica di Roncigliano, ad Albano Laziale, che il 30 giugno ha subito un incendio di vaste proporzioni che ne ha comportato la chiusura.

Nel merito chiediamo alla Sindaca di attivarsi affinché si comprendano le ragioni e i motivi dei ritardi degli interventi e si faccia luce sulle responsabilità di chi prima, durante e dopo aveva il compito di monitorare la discarica in fiamme. Il non utilizzo del sito di Roncigliano per un tempo che ad oggi non è possibile quantificare mette in seria crisi i Comuni che proprio a Roncigliano conferivano i propri rifiuti, e ciò sta già provocando ulteriori disservizi ai Comuni che non sanno dove conferire e ai cittadini che si vedono crescere giorno dopo giorno la tariffa della Tari sulla quale peserà il maggior costo di conferimento adottato da altri siti.

Quanto durerà questa emergenza? Chi pagherà questi danni? La Regione, che resta in silenzio dovrebbe prevedere un contributo straordinario. Lo chiedono i Comuni in emergenza e lo dovrebbe chiedere la Città Metropolitana che, da molti anni, conduce un lavoro encomiabile nel supportare la raccolta differenziata”, ha aggiunto Silvestroni, prima che l’apposito odg presentato dal gruppo di Fdi venisse approvato.

“Nei giorni scorsi – ha aggiunto Andrea Volpi – abbiamo prodotto una istanza con la quale informiamo la Sindaca Raggi circa i continui disservizi idrici di cui sono vittime i comuni dei Castelli romani e dell’area a nord di Roma.

Abbiamo prodotto questa richiesta in quanto crediamo fermamente che in qualità di Coordinatore d’ambito, composto dai Sindaci aderenti, la Raggi possa intraprendere un’azione forte e risolutiva nei confronti di Acea al fine di far rispettare la carta dei servizi”.

In chiusura il consiglio della Città Metropolitana ha approvato la proposta di deliberazione sulla Salvaguardia degli equilibri di Bilancio con 11 voti favorevoli e 3 contrari, su un totale di 14 presenti. “Fa sorridere che il Movimento 5 Stelle, fino a ieri all’opposizione del Pd e che appena un mese fa aveva criticato aspramente la manovra, oggi abbia cambiato radicalmente atteggiamento sconfessando il precedente voto sugli equilibri di bilancio della Città Metropolitana e votando favorevolmente insieme al Pd”, hanno concluso Silvestroni e Volpi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento