Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Agosto 2022

Pubblicato il

Caro gasolio, quest’anno a tavola il pesce è importato: la denuncia della Coldiretti

di Redazione
Patuanelli: "Le imprese non possono che chiedere un sostegno economico perché altrimenti non hanno liquidità per affrontare le attività"
Coldiretti
Coldiretti

Secondo quanto riportato da SkyTg24, il caro gasolio sta rallentando, e in alcuni casi fermando, l’attività dei pescherecci in Italia. Come denunciato dalla Coldiretti, ad esempio, in Puglia, è aumentata la presenza di pesce d’importazione (la stima è di otto pesci su dieci).

Coldiretti
Coldiretti

“È anche la mancanza dell’obbligo dell’indicazione di origine sui piatti consumati al ristorante che consente di spacciare per nostrani prodotti provenienti dall’estero che hanno meno garanzie rispetto a quello made in Italy“, rivela Saverio Muraglia, Presidente di Coldiretti Puglia.

Caro gasolio, si fermano i pescherecci

Nella stessa regione, inoltre, la flotta peschereccia ha perso più di un terzo delle imprese e 18mila posti di lavoro. E le importazioni sono aumentate dal 27% al 33%, come rivelato sempre dalla Coldiretti. In Italia, secondo FedagripescaConfocooperative, si è registrato un aumento delle importazioni di pesce anche del 30%.

Le parole del Ministro Patuanelli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Stefano Patuanelli, ospite di Radio Anch’io, ha spiegato: “La filiera della pesca si è dimostrata favorevolmente colpita dalla velocità con cui abbiamo erogato i 20 milioni del fondo filiere, dopo i 20 dell’anno scorso. Quindi già 40 milioni messi sul tavolo.

Le azioni sia in Europa che in Italia ci vengono riconosciute come le migliori possibili. Dal momento in cui il problema è rappresentato dal caro carburante, le imprese non possono che chiedere un sostegno economico perché altrimenti non hanno liquidità per affrontare le attività”.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo