Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Maggio 2022

Pubblicato il

Incentivi e sostegni

Bonus Mobilità, da oggi aperte le domande: a chi spetta e come ottenerlo

di Redazione
Requisiti, documenti e scadenze per ottenerlo: le richieste possono essere presentate entro il 13 maggio
Ragazzo in bicicletta

Bonus Mobilità 2022, perché spostarsi non è un lusso: per andare al lavoro, per accudire e seguire la crescita dei figli, per raggiungere gli amici, per partecipare a eventi culturali, per le visite mediche. L’elenco potrebbe non avere fine. Ma la mobilità, soprattutto nelle grandi città, ha un prezzo economico e un costo ambientale. Come far combaciare queste esigenze quotidiane e rispetto per l’ambiente?

Ragazzo in bicicletta

Da oggi, 13 aprile torna il bonus mobilità 2022, sono dunque aperte le domande sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il limite di tempo per effettuare la richiesta è di un mese esatto, cioè fino al 13 maggio. Il limite di spesa è invece di 5 milioni di euro.

Bonus Mobilità: chi può beneficiare di questo sostegno?

Come spiega l’Agenzia delle entrate, “il decreto Rilancio ha istituito un credito d’imposta per chi ha sostenuto spese per l’acquisto di mezzi e servizi di mobilità sostenibile. È riconosciuto alle persone fisiche che, dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020, hanno sostenuto spese per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile”

“Possono usufruire del credito d’imposta le persone fisiche che, dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020, hanno rottamato, contestualmente all’acquisto di un veicolo, anche usato, a bassa emissione di anidride carbonica (Co2 compresa tra 0 e 110 g/km), un secondo veicolo di categoria M1 rientrante tra quelli previsti dalla normativa in materia (art. 1, comma 1032 della legge n. 145/2018)”

Come rimborso per la spesa sostenuta si possono ottenere fino a 750 euro sotto forma di credito d’imposta, senza alcun limite Isee. La fruizione non va oltre il periodo d’imposta 2022.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo