23 Ottobre 2021

Pubblicato il

Auto usate, in salita le vendite in italia

di Redazione
Cosi come per le auto nuove, il 2016 si è chiuso con il segno positivo anche per quelle usate, con numeri da record
Auto usate
Auto in vendita

Cosi come per le auto nuove, il 2016 si è chiuso con il segno positivo anche per quelle usate, arrivando addirittura a far registrare record in termini di fatturato di vendite. I passaggi di proprietà di automobili, infatti, escludendo le mini volture, ossia i trasferimenti temporanei che fanno i concessionari per prendersi in carico le automobili prima della vendita, hanno toccato nel mese di dicembre un incremento del 2,7%, in pratica ogni 100 autovetture nuove vendute, la media per quelle usate è stata di 153 vendute (solo 173 nel mese di dicembre). Male, invece, il comparto delle due ruote che ha segnato una variazione negativa del 4,1%. In diminuzione nel mese di dicembre anche le radiazioni delle autovetture (gli incentivi per il nuovo non trainano come una volta) che hanno subito un decremento del 2,2% rispetto al mese di dicembre 2015 (-11,6% per i motocicli): in sostanza ogni 100 auto immatricolate ne sono state rottamate 89. Più rassicurante il dato annuale delle radiazioni che ha segnato un incremento seppur minimo dell'1,5% per le autovetture.

Andando ad analizzare quali possono essere stati i fattori che hanno permesso questo miglioramento nella compravendita di auto usate dobbiamo pensare che gli italiani hanno la possibilità di acquistare vettore di seconda mano di ottima qualità a prezzi davvero interessanti. Nel decennio 2000/2010, grazie agli incentivi statali, sono state vendute automobili di livello medio-alto a prezzi accessibili. Questo permette, oggi, di acquistare vetture di anche 10 anni di vita dotate di sistemi di sicurezza e affidabilità più che dignitosi.

In secondo luogo, il mercato dell'usato in Italia viaggia a vele spiegate grazie ad internet che ha permesso al settore, di sfruttare il web per spingere la compravendita di automobili. Siti specializzati in annunci come Subito.it o piattaforme specializzate come Autoscout24, sfruttando la diffusione sulla rete e sui social, hanno diminuito le distanze e permesso agli interessati di fare occasioni decisamente mirate alle proprie esigenze, senza doversi accontentare. C'è da riconoscere, però, che secondo le statistiche la maggior parte dei contratti si concludono nella stragrande maggioranza presso una concessionaria. Internet viene visto più come un mezzo per informarsi e confrontare tipologie di autovetture e offerte.

Non ultimo va considerato anche la grande diffusione di un fenomeno che è partito su internet ma che si è diffuso a macchia d'olio su tutto il territorio e dunque anche nella Capitale. Ci riferiamo ai compro auto usate. Per capire meglio questa novità proviamo a fare un esempio: ipotizziamo che un privato voglia vendere auto a Roma senza la necessità di doverne acquistare un’altra. Può inserire un annuncio sul web, utilizzando i siti che abbiamo accennato prima, ed attendere che qualche automobilista interessato lo contatti, oppure contattare un compro auto usate che nel giro di pochissimi giorni valuta la vettura e in caso di proposta economica interessante per il venditore concludere l’affare ricevendo il pagamento contestuale alla consegna tramite denaro contante o bonifico.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo