06 Maggio 2021

Pubblicato il

Assemblea Nazionale PD, Renzi ha scelto: Orfini alla presidenza

di Redazione

Al via l'Assemblea PD presso l'Hotel Ergife. Civati e Fassina contro la scelta di Matteo Orfini

Matteo Orfini alla presidenza del Partito Democratico: è questa la volontà del Presidente del Consiglio e segretario dem Matteo Renzi, all’Assemblea Nazionale del Partito che si sta svolgendo in queste ore presso l’Hotel Ergife di Roma.

“Cambiare l'Italia per restituire dignità alla politica, come si fa a non capire che è una sfida in cui serve il sostegno di tutti” – ha dichiarato Renzi, secondo cui – “è la prima volta che in modo stabile, si spera, che guida del partito e del governo siano unite. Dobbiamo trovare un sistema di lavoro insieme. Per questo vi proporrò di votare due vicesegretari, Guerini e Serracchiani, e nel ringraziare in modo non formale Gianni Cuperlo, io credo che sia giusto proporre alla guida del partito una personalità che comunque non sia espressione della maggioranza che ha vinto le primarie: Matteo Orfini”. 

Il Premier, inoltre, ha affermato che nelle prossime settimane la segreteria, a suo avviso, deve "essere aperta" a tutte le componenti.

Mentre secondo il vicesegretario del PD Lorenzo Guerini quella di Matteo Renzi può essere una scelta “di ampia convergenza”, alcuni, dallo stesso Partito Democratico hanno criticato la nomina di Orfini. A partire da Stefano Fassina, secondo il quale “Orfini è un dirigente di primissima qualità, ma non mi sembra risponda ai criteri di un figura superpartes”.

Non è da meno Giuseppe (Pippo) Civati, ex candidato alle primarie PD nazionali, che ha dichiarato: “Credo che mi asterrò” su Matteo Orfini presidente del Pd, parlando di una “decisione che la maggioranza prende sentendo una porzione minima della minoranza”.

Nella notte sembrava che uno dei nomi in pole position fosse quello del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti che, secondo quanto si apprende, sarebbe stato suggerito dall’ex segretario Gianni Cuperlo a Lorenzo Guerini e Matteo Renzi. Sempre secondo quanto si apprende, anche i Giovani Turchi, guidati proprio dallo stesso Orfini, avrebbero concordato sulla scelta di Zingaretti. La scelta poi però sarebbe sfumata, proprio in favore di Matteo Orfini. Alcuni dal PD, però, sembrano smentire questa versione dei fatti. 

                                                                          *****

Nonostante tutto, l'elezione di Matteo Orfini a presidente del Pd è avvenuta con 690 sì, 32 astenuti, 0 voti contrari. Accordata anche l'elezione di Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani a vicesegretari: 687 voti favorevoli, 35 astenuti. 

*Ultimo aggiornamento ore 15.20

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento