30 Luglio 2021

Pubblicato il

Alla Casa del Jazz il quartetto di Mauro Verrone in concerto

di Redazione

Ad un intensa attività didattica affianca l'attività concertistica svolta in Italia ed all’estero (Spagna, Belgio, Israele, Finlandia)

Venerdì 18 marzo alla Casa del Jazz a Roma sala concerti, Jazz il concerto del quartetto di Mauro Verrone con ospite Cicci Santucci. Sul palco: Mauro Verrone, sax alto, Andrea Beneventano, pianoforte, Paride Furzi, contrabbasso, Massimiliano De Lucia, batteria e Cicci Santucci, tromba. Formatosi sotto la guida di Massimo Urbani, Roberto Mancini, Steve Grossman e Sal Nistico inizia la sua attività nei Jazz club della capitale nel 1984. Dal 1988 collabora stabilmente con il clarinettista Tony Scott. Partecipa al programma D.O.C. di

Renzo Arbore con il cantautore Remo Silvestro e la Braxwood orchestra nel 1985.Vince nel '96 il concorso internazionale di arrangiamento "Scrivere in Jazz" tenutosi a Sassari. Incide "Viajando" con la cantante brasiliana Claudia Marss (tratto dalla registrazione live dei due concerti del ’97 e del '98 nella rassegna "jazz image" di Villa Celimontana a Roma).

Ad un intensa attività didattica affianca l'attività concertistica svolta in Italia ed all’estero (Spagna, Belgio, Israele, Finlandia), con formazioni da lui dirette o in collaborazione con: George Garzone ( '91 ) Steve Turre ( '91 ) Donald Harrison (’91)Harvie Schwartz ( '92 ) Gary Bartz (’92) Idris Muhammad ( ' 92 ) Massimo Urbani ( '88/'93 )Maurizio Giammarco ( '97) Bruno Tommaso (2001) Cicci Santucci (2002) Tankio Band (2003) Toni Formichella (2004) Amedeo Tommasi (2008) Antonello Salis (2008) Massimo Moriconi (2015) Luigi Bonafede (2016). Nel 1999 incide "ZAZIE", CD a suo nome, a cui partecipano il batterista statunitense Eric Mc Pherson (per anni nel gruppo di Jackie McLean) ed il trombettista Fabrizio Bosso. E' stato il primo presidente dell' associazione culturale ''MASSIMO URBANI'', fondata a Roma nel 2002 da alcuni dei più importanti musicisti italiani per testimoniare e divulgare l'opera del grande sassofonista scomparso.

Diplomatosi in sassofono classico nel 1999 al Conservatorio "Licinio Refice" di Frosinone (LT), nel 2009 consegue  la Laurea di secondo livello in musica Jazz presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma, ottenendo il massimo dei voti e la lode e si classifica finalista nel concorso di arrangiamento “Bargajazz”, dove Dave Liebman esegue la sua orchestrazione del brano "Dr. Faustus".  Rai – Radio tre ha trasmesso i 2 concerti monografici tenuti dal suo nonetto presso la Casa del Jazz di Roma ( 2004 “Good Sixties!”  La musica di Formichella/ 2009 “That’s too Max”  Tributo a Massimo Urbani ).

Per la Rai ha anche tenuto concerti in formazioni anche a suo nome in diretta dalla sala "A" di via Asiago in Roma (2011 Verrone 4et, 2013 duo con Luigi Bonafede, 2014 omaggio a Roberto Mancini, 2016 "La stanza della Musica") e ha partecipato alle "incursioni" musicali nei programmi di Rai Radio 3 in occasione della giornata mondiale del Jazz indetta dall' Unesco (2013). In collaborazione con lo scrittore Paolo Morelli ha, nel 2009, ideato emesso in scena lo spettacolo multimediale Jazz Céline.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ha composto le musiche per lo spettacolo “il caso Braibanti” messo in scena dal regista Giuseppe Marini nel 2011 e per il documentario di Andrea Ventura ”le bambine dai capelli bianchi” dedicato alle sorelle Bucci reduci di Auschwitz. Tra le sue apparizioni più importanti quelle del festival di Gerusalemme del 2003, l’ omaggio a Charlie Parker realizzato nel 2006 al teatro Sistina di Roma e la partecipazione al film del regista Franco Maresco “Io sono Tony Scott”, presentato in  anteprima mondiale al festival di Locarno in Svizzera nel 2010.

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento