04 Agosto 2021

Pubblicato il

Ai Municipi di Roma servono nuove sedi consiliari?

di Redazione
Un avviso pubblico per reperire nuovi immobili da destinare a sedi istituzionali

Con un avviso pubblico datato 10 Febbraio 2014, il Dipartimento Patrimonio, Sviluppo e Valorizzazione di Roma Capitale, dà il via ad una ricerca di mercato per “individuare immobili da destinare a sedi istituzionali con ampi spazio ad uso parcheggio”, per i Municipi: 1 (immobile di 8mila mq circa), 5 (immobile di 3mila mq circa), 8 (immobili di 17mila e 10mila mq circa), 10 zona Ostia Lido (immobile di 2.500 mq circa con parcheggio interno), 14 (immobile di 5.500 mq circa), 15 (immobile di 3.800 mq circa).

Vuoi la tua pubblicità qui?

Ma con l’accorpamento dei Municipi, gli attuali territori non dispongono già di sedi ulteriori di cui poter fruire? È il caso del Municipio V, ad esempio, che – ex VI e VII – dispone di 3 sedi consiliari, come ben spiegano Fabrizio Santori, consigliere alla Regione Lazio, e Francesco Corsi, esponente del Comitato DifendiAmo Roma, i quali denunciano l’altra faccia della spending review, ovvero la “spending di più, a danno delle casse di Roma Capitale e dei cittadini romani”. Sono preoccupati, infatti, Santori e Corsi che “si cerchi di affittare un qualche locale di circa 3mila mq con parcheggio pertinenziale , rimasto invenduto o inutilizzato che non serve assolutamente a niente, tantomeno come sala consiliare”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo