14 Maggio 2021

Pubblicato il

Roma, a Torrevecchia un parco in memoria del piccolo Nicholas Green

di Redazione

"Nicholas Green vittima di violenza e donatore di vita", questa la scritta sulla targa

In via Odoardo Giove, nel quartiere di Torrevecchia, è stato intitolato un parco al piccolo Nicholas Green.

Nicholas era un bambino, californiano di nascita, che a soli 7 anni venne colpito da un proiettile durante un tentativo di rapina, mentre, insieme alla sua famiglia, si stava dirigendo in Sicilia. I fatti, che risalgono al 1994, sono avvenuti sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabia, nei pressi dell’uscita di Serre, vicino a Vibo Valentia.

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’automobile su cui viaggiava il piccolo Nicholas – una Autobianchi Y10 – venne scambiata accidentalmente per quella di un gioielliere, vittima prescelta del tentato furto: un errore tramutato in tragedia. Ricoverato al centro neurochirurgico del Policlinico di Messina, Nicholas morì qualche giorno dopo. Fu allora che i suoi genitori autorizzarono il prelievo e la donazione degli organi: Nicholas ha salvato la vita a 7 italiani, di cui 4 adolescenti e 1 adulto; altri 2 riacquistarono la vista grazie al trapianto delle cornee.

“In Italia vent’anni fa la cultura della donazione degli organi non era così sviluppata e il gesto straordinario della famiglia di Nicholas che decise di aiutare altre sette vite è stato determinante per il pensiero del nostro Paese. C’è ancora molto, però, che dobbiamo fare. Ma a Roma una cosa è già possibile: da quest’anno chiunque farà la carta d’identità potrà decidere se essere un donatore oppure no. Si tratta di una riflessione importante da fare quando si sta bene, perché serve a salvare tante vite” – sono le parole del sindaco Ignazio Marino.

“Vogliamo mantenere vivo il suo ricordo e continuare il percorso intrapreso sul tema della donazione degli organi. Vogliamo continuare ad impegnarsi per informare e sensibilizzare le cittadine e i cittadini, per Nicholas e per le tante vite che si possono salvare. Ricordo che l’11 ottobre è la Giornata Europea per la donazione degli organi e a Roma saranno organizzate molte iniziative” – conclude il primo cittadino.

Sulla targa intitolata a Nicholas compare la scritta: ‘Nicholas Green vittima di violenza e donatore di vita’.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento