07 Marzo 2021

Pubblicato il

XIV edizione di FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma

di Redazione

Al MACRO il festival che con "Il Presente" consolida il circuito dedicato alla fotografia contemporanea a Roma

Ha inaugurato venerdì 9 ottobre, Fotografia – Festival Internazionale di Roma, promosso dall’Assessorato Cultura e Sport di RomaSovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzato da Zètema Progetto Cultura, con la direzione artistica di Marco Delogu.

Il Festival, al MACRO fino al 17 gennaio, ha scelto quest’anno Il Presente come focus tematico, a partire dal quale è possibile elaborare una riflessione, mediante il mezzo fotografico, circa le molteplici dinamiche di comunicazione, interazione e relazioni che caratterizzano il vivere contemporaneo. Come scrive Marco Delogu: "In un mondo in costante e repentina accelerazione, la pratica fotografica – i cui meccanismi di produzione e di distribuzione sono ormai immediati – si presenta come arte privilegiata per fissare e definire il presente, per osservarlo e per delimitarne i confini." Il Presente è quindi il tema centrale che funge da filo conduttore delle varie sezioni del Festival.

Oltre alla collettiva principale, dedicata al presente della fotografia italiana attraverso una selezione di artisti tra cui Olivo Barbieri, Fabio Barile, Federico Clavarino, Nicolò Degiorgis, Stefano Graziani, Allegra Martin, Domingo Milella, Francesco Neri, Sabrina Ragucci, Flavio Scollo, Giovanna Silva, Paolo Ventura, sono presenti le mostre personali di Paul Graham, Rachel de Joode, Kai Wiedenhöfer, Giovanni Cocco & Caterina Serra, Joachim Schmid, Martin Bogren, Mohamed Keita, e la XIII Commissione Roma affidata quest’anno a Hans-Christian Schink e Paolo Pellegrin

Prosegue l’impegno del Festival nella promozione di giovani talenti e nuovi linguaggi fotografici con i numerosi premi e call: Open Call for Artists, Premio Graziadei per FOTOGRAFIA, Little big press, PhotoTales – Call for Multimedia Projects, Premio IILA.

Una sezione del Festival è interamente dedicata al presente dell'editoria fotografica nazionale con una selezione tra i più interessanti editori, librerie e autori di pubblicazioni self-published italiani.

Il Festival coinvolge Accademie di Cultura straniere, con varie mostre collaterali, spazi espostivi e gallerie private con cui FOTOGRAFIA dialoga da anni, costruendo un vero e proprio circuito a Roma dedicato alla fotografia contemporanea. 

L'American Academy in Rome ospita la mostra Cy Twombly, Photographer (7 ottobre-22 novembre 2015), a cura di Peter Benson Miller, la prima retrospettiva in Italia dedicata alle fotografie di Cy Twombly, celebre artista americano principalmente conosciuto per la sua ricerca pittorica e scultorea. La mostra abbraccia oltre sessant’anni di lavoro, dai primi scatti del 1951, realizzati al Black Mountain College, dove Twombly è stato allievo dei fotografi Aaron Siskind e Hazel Larsen Archer, fino a quelli più recenti del 2011, risalenti agli suoi ultimi mesi di vita. In concomitanza con l’inaugurazione della mostra (07.10.2015 ore 19.00), la fotografa americana Sally Mann, presenta il proprio libro di memorie "Hold Still", bestseller per il “New York Times”.

L’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo presenta la mostra fotografica Erich Salomon – Friedrich Seidenstücker (8 ottobre-12 novembre 2015), curata dalla storica della fotografia Ute Eskildsen.

Dopo l’avvio della serie delle mostre dedicate alla fotografia tedesca, iniziata nel 2014, vengono presentati altri due fotografi del tempo della Repubblica di Weimar: Erich Salomon (1886-1944), pioniere del fotogiornalismo, e Friedrich Seidenstücker (1882-1966), ritrattista della vita di strada berlinese. 

Per entrambi, autodidatti, era essenziale la registrazione delle situazioni, la fotografia del momento.

Fanno parte del circuito della XIV edizione di FOTOGRAFIA Festival Internazionale di Roma anche le mostre: Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni Forcella (001 gallery, 10.10.2015–18.10.2015); Lucia Nimcová & Martin Kollár – From Room to Roam, a cura di Lýdia Pribišová (AlbumArte, 06.10.2015–01.12.2015); Mohamed Keita Flavio Scollo – Da Roma a Baini e ritorno, a cura di Ludovico Pratesi (Arte Contemporanea Cinecittà Due, 11.10.2015–11.11.2015); Giovanni Troilo – La Ville Noire, a cura di Lorenzo Pavolini (Galleria Carlo Virgilio, 13.10.2015–20.11.2015); Contemporaneo. Fotografie di Aniello Barone, Alessandro Bianchi, Dario Coletti, Martin Devrient, Virginia Ryan, Paola Salerno, a cura di Brunella Buscicchio e Manuela De Leonardis (Doozo, 23.10.2015–20.11.2015); Stefano Giogli – Going Slowly, a cura di Saverio Verini (Lavatoio Contumaciale, 17.10.2015–31.10.2015); Maimouna Guerresi Talwin (Matèria, 13.11.2015–23.01.2016); Giulia Morelli – Nessun dorma, Federica Mameli – Puerto Escuso (Microprisma, 09.10.2015); Emerging Talents. Antoine Bruy, Dina Oganova, Salvi Danés, Jing Huang, a cura di Arianna Catania, Sarah Carlet (Officine Fotografiche, 23.10.2015–20.11.2015); Thomas Rousset. Prabérians, a cura di Manuela De Leonardis (Sala 1, 09.10.201509.11.2015).

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento