24 Luglio 2021

Pubblicato il

Vuoi lavorare a Cuba? Un 74enne truffava promettendo lavoro

di Redazione

Un 74enne originario della provincia di Latina è stato arrestato con l'accusa di truffa ai danni di giovani disoccupati

San Giovanni Paolo II Papa, nel corso della sua visita pastorale a Cuba nel 1988, disse: "Possa Cuba aprirsi con tutte le sue magnifiche possibilità al mondo e possa il mondo aprirsi a Cuba." Un messaggio forte e chiaro e prescienza , una visione della storia tanto nitida, al punto che qualcuno ha pensato bene di sfruttarne le enormi potenzialità. Altro che Rum e salsa!  A seguito di accurate indagini condotte dalla polizia di Stato, un 74enne originario della provincia di Latina, peraltro già noto agli ambienti giudiziari, è stato arrestato con l'accusa di truffa ordita ai danni di giovani disoccupati, della serie: 'Cerchi lavoro? Tranquillo, ci penso io, tutti a L'Avana!"

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il sogno della vacche grasse, come l'episodio biblico raccontato nella Genesi, è durato un bel po' di tempo, fino al giorno in cui è svanito del tutto, grazie alla denuncia di un ragazzo, che ha raccontato agli investigatori di essere stato contattato da un uomo che, millantando di essere un pensionato della Banca d'italia e di avere certe influenti conoscenze in ambito europeo, gli aveva promesso un lavoro come addetto alla sicurezza presso un istituto bancario sito a Cuba. Affinchè la pratica fosse avviata e per varie procedure istruttorie ovviamente non specificate, l'uomo avrebbe chiesto determinate somme di denaro a più riprese, che fino a quel momento pare ammontassero a circa 10mila Euro.

Il giovane in cerca di lavoro però, considerando i soldi investiti per il suo futuro e il nulla riscontrato fino a quel momento in tema di novità, comprensibilmente insospettito, si è rivolto alla Polizia, fornendo tutti i dettagli utili al fine di incastrare il furfante, il quale, grazie ad alcuni abili controlli incrociati, è risultato un vero e proprio esperto in materia di raggiri. Con la collaborazione della vittima, gli uomini del Commissariato di Monteverde hanno teso una trappola al malvivente, dandogli appuntamento per la consegna di altro denaro.

Come il ragazzo e il lestofante si sono incontrati, gli agenti sono entrati in azione prendendo l'uomo con le mani nel sacco. Il 74enne, è stato arrestato con l'accusa di truffa e da oggi in poi, l'affascinante isola di Cuba non potrà permettersi neanche di sognarsela. Alex Fleites, un poeta Cubano scrive: "C'è una certa bellezza nell'attesa. Una bellezza triste, perchè l'attesa passerà."  Per il momento, dietro le sbarre…

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento