Vuoi la tua pubblicità qui?
27 Gennaio 2023

Pubblicato il

Venerdì 16 dicembre, sciopero trasporti in 11 regioni contro la Manovra 2023

di Redazione
Lo sciopero del 16 dicembre chiude una settimana di agitazioni che si scagliano contro la Legge di bilancio 2023
Due autobus fermi a una fermata

Sciopero generale contro la Manovra in 11 Regioni, indetto da Cgil e Uil.

Si chiude oggi, venerdì 16 dicembre, la settimana di scioperi e manifestazioni indetta da Cgil e Uil contro la manovra 2023 del governo Meloni. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini sarà a Roma dove concluderà la manifestazione regionale in programma per le 10, in piazza Madonna di Loreto (piazza Venezia). La diretta si potrà seguire su Collettiva.it.

Oltre al Lazio si mobilitano: Alto Adige, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Liguria, Lombardia, Molise, Sardegna, Toscana. Intanto ieri, 15 dicembre, i lavoratori si sono astenuti dal lavoro in Abruzzo, Marche e Piemonte.

Oggi si fermano soprattutto i trasporti, con lo stop di autobus, metro e treni che rischia di paralizzare le grandi città, Roma, Milano e Napoli fra tutte.

Sciopero 16 dicembre, la nota Cgil e Uil

“La bozza della Legge di bilancio 2023 è sbagliata e produrrà effetti devastanti sui lavoratori e sui pensionati, giornalmente alle prese con il carovita e costretti ad affrontare, dopo un biennio di emergenza sanitaria, una vera e propria pandemia salariale”, scrivono in una nota la Cgil di Roma e del Lazio e la Uil del Lazio.

“Venerdì 16 dicembre scenderemo in piazza compatti e uniti, per chiedere al Parlamento di modificare la legge di bilancio, adeguandola alle esigenze e ai bisogni reali delle persone. È necessario rimettere al centro il lavoro“.

A Roma “Diamo appuntamento a tutte e tutti venerdì 16 dicembre, alle ore 10, in piazza della Madonna di Loreto. Interverranno il segretario generale della Cgil Maurizio Landini e il segretario generale della Uil del Lazio Alberto Civica”, concludono gli organizzatori dello sciopero generale. Nella Capitale manifestano anche i pensionati dello Spi-Cgil.

Nella capitale i lavoratori ATAC e Roma Tpl incroceranno le braccia dalle 20 alle 24;

E i treni nel Lazio saranno fermi dalle 9 alle 17.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo