05 Maggio 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Vending: quali soggetti operano in questo settore economico in forte crescita?

di Redazione

Col termine Vending si fa riferimento al mondo della distribuzione automatica, sia essa riguardante alimenti, bevande o altro ancora

Vending, distributori automatici
Distributori automatici

Quello del Vending è un settore che è letteralmente esploso negli ultimi anni e che rappresenta ormai un’importante “fetta” del commercio in Italia.

È utile ricordare anzitutto che col termine Vending si fa riferimento al mondo della distribuzione automatica, sia essa riguardante alimenti, bevande o altro ancora; a Roma distributori di questo tipo si possono trovare davvero ovunque, spaziando dagli edifici pubblici fino ai locali commerciali appositamente allestiti, e lo stesso vale, ovviamente, per le altre città italiane.

Ma quali sono le aziende attive in questo settore? O meglio, quali sono i soggetti che operano nel medesimo? Quando si è dinanzi ad un distributore automatico può capitare di porsi quest’interessante domanda, cerchiamo dunque di rispondere in modo accurato.

Le imprese produttrici

Se si parla delle aziende attive nel settore Vending è necessario citare anzitutto le imprese produttrici: una realtà molto nota per quel che riguarda la produzione di distributori automatici Roma è senz’altro World Matic, la quale propone molteplici diverse soluzioni.

L’ulteriore figura attiva nel mondo del Vending è inoltre quella del gestore dei distributori automatici. Di chi si tratta?

I gestori dei distributori automatici

Le aziende che si occupano di gestione acquistano dai produttori questi dispositivi e organizzano un servizio per metterlo a loro volta a disposizione dei loro clienti.

I gestori, dunque, si procurano i macchinari e provvedono autonomamente a tutti gli aspetti pratici, a cominciare dall’individuazione di clienti interessati a procurarsi dei distributori da collocare nelle proprie sedi.

Non solo: chi si occupa di gestione si occupa anche dell’installazione, senza trascurare l’attività di manutenzione, la quale è assolutamente fondamentale per i distributori: gli addetti, infatti, devono provvedere regolarmente non solo alla manutenzione tecnica del dispositivo e alla verifica del regolare funzionamento, ma anche ad inserire nuovi prodotti o nuove materie prime da cui il distributore riuscirà a ricavare una bevanda da proporre al pubblico.

I soggetti che richiedono i distributori

La terza, importantissima figura attiva nel settore Vending è inoltre quella del richiedente, ovvero della persona giuridica che sceglie di procurarsi questi macchinari.

Nella grande maggioranza dei casi, il richiedente corrisponde ad un’azienda: può trattarsi di un’azienda che si occupa esclusivamente di Vending, e che quindi gestisce un locale commerciale appositamente allestito, oppure di un’impresa che ha un differente “core business” ma che ha comunque modo di incrementare i propri guadagni ospitando questi distributori.

Tra i richiedenti, tuttavia, non vi sono soltanto aziende: anche gli enti pubblici possono rientrare in tale categoria, non a caso i distributori automatici sono presenti assai spesso in scuole, ospedali, centri per l’impiego e altri enti ancora.

A completare il quadro vi è, ovviamente, il consumatore finale, quindi la persona che fa i suoi acquisti presso i distributori automatici.

Un settore tutt’altro che irrilevante a livello occupazionale

Spesso si è portati a credere che quello del Vending sia un settore fortemente automatizzato e che, per questo motivo, sia poco rilevante a livello occupazionale, ma in realtà non è affatto così.

Come visto, infatti, i soggetti attivi in questo settore sono molteplici e le attività di installazione e di manutenzione, che in quest’ultimo caso devono essere svolte in modo continuativo, hanno sicuramente dei risvolti economici importanti anche da questo punto di vista.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento